Ai nostri Lettori

LETTERE E RISPOSTE
Segui il Ribelle

Entries in massimo fini (353)

mercoledì
giu082016

Editoriali Ribelli - di Massimo Fini

Questo libro contiene tutti gli editoriali che Massimo Fini ha scritto per il giornale La Voce del Ribelle di cui è il fondatore ed è stato direttore politico. Si tratta, con tutta evidenza, di alcuni tra gli scritti più aggressivi pubblicati negli ultimi anni. E non poteva essere che così, considerata la natura veramente libera, e per confermare, ribelle che questa pubblicazione ha incarnato e portato avanti dal 2008 ai giorni nostri. 

Il Fini de La Voce del Ribelle spazia a tutto campo dalla politica alla finanza, dalla guerra all’immigrazione, dai mass media alla democrazia per arrivare persino al calcio. Come un pistolero nel far west mette nel mirino, e spara, non sbagliando un colpo. E si permette anche di dare il suo “giudizio universale”, con tanto di voti, su tantissimi personaggi pubblici. 

Una raccolta molto particolare, perché testimonia la sua produzione in un periodo storico molto delicato, e in un preciso ambito giornalistico che sino a ora era stato disponibile solo agli abbonati della rivista, dunque a una cerchia molto ristretta di lettori, mentre oggi è a disposizione di tutti.

La postfazione soddisfa le curiosità di molti, perché Valerio Lo Monaco, che de La Voce del Ribelle è da sempre il direttore responsabile, racconta cosa significa conoscere privatamente il giornalista Fini, ma anche l’uomo, con i suoi colpi di genio, l’ironia, qualche ingenuità, e le sue sregolatezze.

La versione in eBook è immediatamente disponibile, e la versione cartacea, di 160 pagine, uscirà a brevissimo, così che ogni lettore possa completare la propria personale biblioteca di questo straordinario intellettuale italiano. O iniziare a conoscerlo proprio qui, dai suoi scritti più corsari.

Click to read more ...

giovedì
apr302015

Massimo Fini a Roma il 4 maggio per presentare il suo libro

Per chi fosse dalle parti di Roma, l'appuntamento è per Lunedì 4 maggio alle 18 e 30 in Piazza San Salvarore in Lauro 15 (centro storico). Intereverranno Massimo Fini, Antonio Padellaro, e ci saranno letture di Francesca Gatto.

Il tutto moderato da Sebastiano Caputo de l'Intellettuale Dissidente che ha organizzato la presentazione.

lunedì
mar022015

È giusto il carcere per i negazionisti?

giovedì
feb262015

Un Paese senza figli o di genitori anziani

lunedì
feb232015

La forza dell'Isis non sta nei suoi guerriglieri ma nella sua ideologia

venerdì
feb202015

L'ultima salvezza è il Papa comunista

martedì
feb172015

Dalle banlieue all'Isis quanto gronda sangue il sogno occidentale

venerdì
feb132015

Io credo nell'inferno, quello vissuto in terra

giovedì
feb122015

Se nel 1992 la classe politica avesse capito la lezione, forse avrebbe potuto salvarsi

martedì
feb102015

È la corruzione non la magistratura il cancro del Paese

venerdì
feb062015

Perché Riina no?

martedì
feb032015

Al Sisi, il criminale che piace all'Occidente

lunedì
feb022015

Soldi all'agricoltura perché sarà il cibo il vero problema

mercoledì
gen282015

Il fondamentalismo batterà sempre le armi

sabato
gen242015

La vita e le malattie determinate dal caso, chi vuol essere lieto sia

mercoledì
gen212015

Rimpiangeremo la moderazione e la saggezza del Mullah Omar

martedì
gen202015

Ormai siamo in guerra e allora va sospeso il trattato di Schengen

lunedì
gen192015

Perché non avrei allegato Charlie Hebdo al Fatto

martedì
gen132015

Presentazione del Vizio oscuro dell'Occidente e di Sudditi a una Casa Editrice americana interessata alla pubblicazione negli Stati Uniti

Il ‘vizio oscuro’ dell’Occidente è, nell’interpretazione di Fini (scrittore attivo in Italia dal 1985 con ‘La Ragione aveva Torto?’ in cui mette in dubbio gli esiti e le conquiste dell’Illuminismo) la pretesa totalitaria delle Democrazie di omologare a sé, alle proprie istituzioni, ai propri valori, ai propri costumi, ai propri consumi, al proprio modello di sviluppo, l’intero esistente e quindi società e comunità che hanno storie, culture, tradizioni completamente diverse. L’Occidente non è più in grado di tollerare e nemmeno concepire, concettualmente prima ancora che praticamente, ‘l’altro da sé’. Questo totalitarismo ‘democratico’ globale non può avere come risposta che un altrettale totalitarismo, nelle forme del terrorismo globale.

Click to read more ...

lunedì
gen122015

Tanti auguri di collasso economico. Per salvarci

comments powered by Disqus