Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Rapporto con i lettori (e correttezza)

Chi ci segue lo sa. Il rapporto coi nostri lettori è ottimo: innanzitutto perché si tratta quasi sempre di persone intelligenti e corrette, che dimostrano coi propri interventi di voler prendere parte a un dialogo degno di tal nome e non a una chiacchierata da bar dello sport. Secondariamente, poi, perché noi rispondiamo volentieri a qualsiasi contestazione, anche quando il tono di chi ci scrive non è il massimo della cortesia. Convinti come siamo che l’importante è capirsi (come dice il proverbio, chi ha intelligenza la usi) non stiamo certo a sottilizzare sulle virgole. O sui difetti di intonazione. 

Detto questo, però, negli ultimissimi giorni stiamo ricevendo alcune mail e alcuni post che vanno in direzione opposta, bacchettandoci su questo o su quello con toni del tutto inopportuni. Vedi, per esempio, il messaggio al quale rispondiamo qui sotto. 

A scanso di equivoci, quindi, è venuto il momento di mettere bene in chiaro una cosa: il presupposto di qualsiasi comunicazione con noi è la buona fede. Nel momento in cui questa buona fede venga meno, da parte nostra non c’è il benché minimo obbligo di restarcene impassibili a subire gli attacchi o le insinuazioni di chicchessia.

D’ora in avanti, quindi, continueremo a rispondere garbatamente solo a chi ci darà l’impressione di essere, appunto, in buona fede. Per tutti gli altri la soluzione sarà il cestino. Oppure, tempo e voglia permettendo, una replica a muso duro sul sito. 

Federico Zamboni

Ecco il messaggio ricevuto, letterale.

Message: Vengo a sapere per caso che c'e' nell'aria una vaga idea di assumere travaglio.
> >
> >Saro' breve: SIETE IMPAZZITI?
> >
> >La mia opinione su travaglio ha solo valore d'opinione e quindi mi esimo dall'esprimerla.
> >Ma l'individuo e' quello che e' e o non lo si vede o non lo si vuol vedere e mi pare strano che non lo vediate.
> >
> >Voglio inoltre chiarire che la mia ansieta' a proposito diel suddetto non e' legata alle sue recenti dichiarazioni su Israele ecc.
> >Da travaglio tali dichiarazioni uno se le aspetta.
> >
> >Sinceramente vostro ecc.
> >massimo

 

Risposta di F.Z.

Egregio Massimo (nome vero? pseudonimo? facci sapere), inanellare tre corbellerie in una sola frase non è facilissimo, ma ti diamo atto di esserci riuscito in pieno. "Vengo a sapere per caso che c'e' nell'aria una vaga idea di assumere travaglio".
Prima corbelleria: che diavolo significa "per caso"'? a) Che camminavi per la strada e hai colto un frammento di conversazione tra noi della redazione e Travaglio? b) che tua zia è andata a farsi fare i tarocchi e così, vaticinando del più e del meno, la cartomante le ha svelato l'oscura macchinazione del Fato? c) che te lo ha detto qualcuno che ci conosce, o sostiene di conoscerci, ma che gli è scappato involontariamente e che magari, subito dopo, se l'è prontamente rimangiato?
Seconda corbelleria: che accidenti significa "c'è nell'aria una vaga idea"? Qui al Ribelle ci sono le ipotesi che prendiamo in considerazione e quelle che non ci sfiorano neppure. Non è che le "vaghe idee" galleggiano tutto intorno a noi in attesa di avere l'opportunità, complice un attimo di distrazione dell'uno o dell'altro, di tramutarsi in realtà.
Terza corbelleria: "assumere Travaglio" (a proposito: Travaglio si scrive con la maiuscola, egregio: con-la-maiuscola). Al di là di qualsiasi giudizio di merito, dovrebbe essere ovvio che un'assunzione del genere è resa impossibile sia dagli innumerevoli impegni professionali dello stesso Travaglio, sia dalla scarsità dei fondi a nostra disposizione. Per chi ci hai presi? Per il paravento di un editore miliardario o di qualche altro gruppo di interesse ben contento di foraggiarci sotto banco?  
In altre parole: sei impazzito tu, o cerchi solo di seminare zizzania?   

 

Perché fidarsi di Travaglio?

Chi sono i veri catastrofisti (e risposta)