Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Altri modi di vivere

Caro Fini, 

Dopo aver letto ‘Misfatto a Milano’, le scrivo e mi svelo. Sono un dentista popolare di 58 anni che, avendo lavorato onestamente e ininterrottamente per 33 anni, ha risparmiato qualche soldo.  Mi ritengo molto fortunato e parte dei risparmi li ho investiti in  ‘natura’. 

Ho fatto un bosco di 5 ettari (5.000 alberi) e ho fondato una associazione onlus,  detta ‘giardino botanico la Pìca’, sugli antichi terreni dei Pico, nella bassa modenese, convinto che si possano fare imprese virtuose, controcorrente, no global ecc..solo in piccolo, privatamente, senza contare sull’aiuto di nessuno, tanto meno dei politici. 

Avevo Scritto al Corriere della sera proponendomi di piantare, insieme ai volontari dell associazione,  i 90.000 alberi auspicati da Abbado per tornare alla Scala. Insomma, sono contro i misfatti a Milano e in tutto il pianeta. Godo quando leggo articoli come il suo deprimendomi poi quando vedo quel che fanno gli amministratori. Prima o poi si creerà un circolo virtuoso che premierà coloro che si impegnano per un  mondo migliore ecosostenibile e continuo cocciutamente la mia battaglia. Grazie. Se vuole visitare il nostro sito : www.giardinolapica.it, e sostenerci ne saremmo lieti.  

Giorgio Cavazza 

 

 

Caro Cavazza, 

la ringrazio per la sua bella lettera e spero che quello che lei dice nella chiusa un giorno si verifichi. Peraltro iniziative come la sua o similari (per esempio la restaurazione di un borgo medioevale abbandonato in mezzo alla campagna per andarci ad abitare in modo autosufficiente) si stanno diffondendo un po' ovunque. Per il momento sono piccole cose sparse, che onorano chi le fa, ma ininfluenti sul piano generale. Quando però diventassero una catena potrebbero forse spezzare il monopolio del cemento. Comunque complimenti e vada avanti. Mi riscriva quando vuole e ci farebbe cosa assai gradita se oltre a leggere il Fatto si abbonasse al nostro giornale "La Voce del Ribelle" che dà battaglia anche sui temi a lei cari. 

Cari saluti

Massimo Fini

 

Commento articolo di Alessio Mannino su "Grillo, Di Pietro e il pensiero che non c'è"

Su Tremonti: servo o combattente?