Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Riflessioni sul CdA del Ribelle dell'altro giorno. E qualche bella proposta

D
Ciao Valerio,
ieri sera ho ascoltato dalla apposita pagina la registrazione di quanto in oggetto (il CdA aperto agli abbonati Sostenitori, N.d.R.).
Premesso - ovviamente - che mi dispiace molto per il calo consistente dei rinnovi relativi al mese di gennaio che ci/vi obbliga a dover scegliere quale dita della mano tagliare per conservare la funzionalità delle altre; ci tengo a sottoporti le seguenti riflessioni:
1) personalmente gradisco molto i contenuti in voce che producete tu e Federico in quanto sono per me fruibili anche quando non posso accedere al giornale (ad esempio quando sono in auto) e mi fa piacere ascoltare comunque approfondimenti e analisi aventi argomenti e livello di complessità simili a quelli che trovo sul quotidiano. Mi rendo conto però che preparare e gestire ogni giorno due trasmissioni come La Controra e Il Ribelle.qui, oltre a noi nel Mezzo, sia complesso e porti via tempo che potrebbe essere dedicato al quotidiano. Detto questo però, non si potrebbe pensare a ridurne la frequenza, magari alternandole o - ancora di più - trasmettendole a giorni alterni (es lunedì Noi nel Mezzo, mercoledì La Controra, venerdì Il Ribelle.qui)? 
2) qualora si debba optare per la chiusura della radio, mi farebbe comunque piacere trovare sul sito una sezione dedicata ai contributi audio video quali le interviste e i vostri interventi che perderebbero l'interazione col pubblico della "diretta", ma darebbero modo ad una platea più vasta di "ascoltatori" di fruire delle vostre analisi;  
3) certamente se occorre aumentare il numero di contatti - nella speranza che poi si trasformino in abbonamenti - penso anch'io sia opportuno aumentare il numero di articoli free magari dedicandoci una apposita sezione (ben visibile) del sito. E' però altrettanto vero che se si vuole canalizzare l'attenzione sul sito (o sulla radio) di "grandi numeri" occorre poter sfruttare in qualche modo altri mezzi di comunicazione che - a loro volta - abbiano *già* "grandi numeri". Sicuramente si può discutere sul fatto che questo sia auspicabile o meno, ma certamente se tu, Federico o Massimo Fini stesso poteste acquisire visibilità mediante, interviste o articoli su giornali di una certa tiratura (Il Fatto, Il Gazzettino, ..) oppure su radio a larga diffusione  veicolando l'indirizzo del sito in articoli o interviste, questo porterebbe un importante ritorno in termini di contatti giorno (vedi Messora....);
4) tu e Federico siete bravissimi e vi stimo veramente molto, però - per quanto possibile - cercate sul quotidiano e sugli speciali di "diversificare le firme" e - pur restando ovviamente all'interno di una logica coerente con la filosofia "ribelle" che anima il giornale - proponete anche pareri diversi dal vostro mantenendo un corretto equilibrio tra il numero dei vostri articoli e quelli di altri redattori altrimenti si rischia di trasformare il giornale in un "simil-blog" di una o poche persone (vedi Effedieffe). Per fare un esempio, gradisco molto il confronto con Mannino sul Movimento 5 Stelle. 
Nella speranza di aver apportato alla discussione un piccolo contributo, vi ringrazio ancora per il prezioso lavoro che svolgete e per tutta l'energia che ad esso dedicate.
A presto.
Massimo Morra
R

Caro Massimo,

siccome sei un lettore e sostenitore di lungo corso do per scontato tutta una serie di cose che tu evidentemente conosci "di noi" e dunque, oltre che ringraziarti davvero per la lettera, passo rapidamente alle risposte (in maniera più dettagliata pubblicheremo domani un post sullo stato avanzamento lavori, in ogni caso). 

Vorrei precisare che il calo degli abbonamenti non è un dato assoluto, per fortuna, ma solo relativo a gennaio, e tra le altre cose (a quanto pare, almeno per ora) stiamo risalendo inaspettatamente proprio in questi primi giorni di febbraio (vai a capire?). 

In merito alla radio ti assicuro che non abbiamo affatto gettato la spugna. La radio è ancora attiva con le news ogni ora, e non appena avremo riordinato le idee - facciamo almeno un paio di settimane? - vedrai che proveremo a riprendere anche con le trasmissioni "nostre". Noi Nel Mezzo rimane, come hai visto, e spero di poter permettere a Federico di fare almeno una altra trasmissione, in audio, alla settimana. Per La Controra invece tutto dipende da me. E, credimi, ci tengo tantissimo anche io a riprendere. Anche se in merito alle trasmissioni dobbiamo comunque ripensare il modo con il quale svolgeremo i format: secondo me è indispensabile che i toni siano molto più semplici in modo da facilitare l'avvicinarsi di altri interessati, mentre sino a ora facevamo trasmissioni talmente toste che in pratica ci seguivano solo i nostri lettori già "educati" a temi del genere. 

Comunque, ci stiamo pensando, ti assicuro.

Come hai visto, subito dopo la riunione, non abbiamo solo messo in stand by le trasmissioni, ma ci siamo buttati a capofitto in tutte le implementazioni del sito e del giornale che avevamo previsto e discusso insieme a voi. Inclusa la sezione free (che peraltro sarà ulteriormente modificata e resa appetibile per far avvicinare quanta più gente è possibile). In merito alle interviste sugli altri media, come sai non è nostra abitudine mendicare nulla a chicchessia. Spero solo che prima o poi ci sia un giornalista, da qualche parte, tanto onesto intellettualmente da capire che i nostri temi, e come li affrontiamo, sarebbero un valore aggiunto per qualsiasi giornale, e dunque magari pensi a farci qualche intervista. E lo stesso per le radio a larga diffusione: ma davvero ci sono radio di quel tipo che potrebbero "ospitare" le nostre opinioni? La vedo dura. Ma non si sa mai.

Per quanto attiene alle firme, invece, come hai visto, al di là del fatto che io e Federico siamo sul pezzo ogni giorno tutto il giorno, abbiamo già da diverse settimane iniziato a presentare, ormai con cadenza regolare, degli interventi di diversi altri collaboratori. Mi riferisco a Mannino, Menconi, Fuschini, Stasi, Licitra, che collaborano ormai su base fissa. Ho in mente altri due "assi" da "ingaggiare" ma, appunto, dobbiamo poterci permettere di farlo. Spero proprio di riuscirci a breve. Davvero. 

Una cosa è certa, qui non ci fermiamo mai, e il tuo contributo, così come quello di tanti altri che ci hanno scritto e/o che commentano sul sito, è veramente il benvenuto. Ed è - ognuno - tenuto in massima considerazione.

 

Grazie infinite a nome di tutta la redazione.

vlm

 

Grillo e gli immigrati. Programma non pervenuto

90 euro sono troppi di questi tempi