Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Non ci sono alternative

D

Non ci sono alternative. Allora, che fare, a volte, Valerio, mi prende la tentazione di credere alle panzane che sento o leggo, dai tg o sui giornali tradizionali, tutti ben allineati a dire la stessa cosa. Poi torno a ragionare ma cado preda di sconforto. Devo consigliare a mio figlio di andare a lavorare all'estero?

(commento all'artcolo: "Ripresa europea", sicuri?

venerdì, settembre 6, 2013 | Maura Del Torrione
R
No, non glielo consigliare. L'estero è uguale a qui, a meno che non cambi mondo (america latina, ad esempio) e dunque completamente stile di vita.
Non possiamo farci nulla. Il processo che noi abbiamo messo in moto, della divulgazione, della consapevolezza, cioè metapolitico, è l'unico possibile. Ed è lunghissimo e incerto. Ma questo è quanto, mi dispiace. Sino a che non ci sarà massa consapevole non ci potrà essere alcuna spinta al cambiamento.

Dispiace ma è così. Non ci sono scorciatoie. Si tratta, per noi, di sopravvivere cercando di farci "fregare" il meno possibile, ovvero di non cadere nei tanti tranelli che ci pongono per continuare a mantenerci schiavi. Lo siamo tutti, a vario titolo, in qualche misura. Ma meno riusciamo a esserlo più possiamo dichiararci almeno parzialmente, e anche se non perfettamente, salvi.

vlm

Tra ribelli ci si incontra, o prima o dopo

Catastrofe in atto. Come reagire?