Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
La WebRadioNotizie, talk, live, e musica dalla redazione del Ribelle
Fondatore Massimo Fini - Direttore Responsabile Valerio Lo Monaco
  • Home
  • PAGINE ▼
  • Sezioni Sito ▼
  • WebRadio ▼
  • WebTV ▼
  • Mensile ▼
  • Info ▼
  • NEGOZIO
  • Il Ribelle Minuto per Minuto
  • Abbonamenti
  • Accesso Abbonati
  • (articoli ricevuti in redazione che reputiamo interessanti per tutti)

    « "Il dopo verrà, nonostante tutto"... | Quel fantastico mercato dei cambi fissi... »
    venerdì
    nov092012

    Giornali e agenda setting

    Sono questi i veri problemi?

    A giudicare dal quotidiano che ho comprato oggi (Il Fatto) direi proprio di no. Titolo: Renzi: Basta con Monti, ma anche con Bersani". Caspiterina, nientepopodimenoche. A pagina due c'è un articolo su quattro mezze colonne riguardante la Salsi. Fondamentale, come ognuno può capire. Io non ne posso più.

    Andiamo avanti. Il paginone centrale è occupato da una foto gigantesca di due spose: legenda: due spose in abito da sposa che si sposano: w obama! Evidente corollario di uno dei due capisaldi del programma obamiano: i diritti dei gay. L'altro, è la liberalizzazione della cannabis. Vere rivoluzioni, come ognuno può capire. Io le giudico questioni di terza fascia. Sarò omofobo, non mi piace farmi le canne o mi sarò rotto semplicemente le scatole di queste scemenze? Mah.

    Poi, finalmente a pagina 15 si parla della Grecia, quatto colonnette più striminzite di quelle riservate alla Salsi (ovviamente, la portanza della grillina è ben altra), ove si accenna, en passant, che la via del risanamento mediante l'austerità appare senza sbocchi (parere ormai patrimonio di chiunque riesca a fare due più due), anche se Draghi e soci ancora continuano a baloccarsi con le costruzioni lego dell'Unione Europea, della Bce e similia. Per sovrammercato, nell'articoletto sulla Grecia si dice anche che il Portogallo sta per defungere (circa 10 righe), e che la Spagna è in coma (circa 15 righe). Pinzellacchere, quisquilie, direbbe Totò, e giustamente trattate come tali. L'agenda del sistema è tragicamente esilarante.

    Il resto del giornale si diletta con le solite amenità: Renzi, il superobama, spigolature sulla Fornero, i fantasmi del Pdl...Come se la politica interna, dopo il Fiscal Compact, e il Mes, contasse ancora qualcosa. O, meglio, conta solo in quanto si oppone ad essi, e non mi pare che i nostri validi rappresentanti ne abbiano un'ombra di intenzione...Mi fermo. Mi fermo perchè capisco che il difetto non sta nel giornale - che manifesta, e non può far altro che manifestare, il logos di questo sistema stramarcio - ma nel sottoscritto, che ancora continua a comprarlo.

    La rabbia di un popolo seviziato e massacrato vale meno della sceneggiata della Salsi, che io, peraltro, considero un non problema. Qualcosa di cui nemmeno si dovrebbe parlare. Perchè? Perchè i media sono i logos del sistema. I media stabiliscono cosa cosa può esser detto e cosa no, e quindi creano l'ordine del mondo. Comparirvi convalida tale ordine. Una forza antagonista al sistema, o che si pone come tale, non può che allontanarsene. Chi trasgredisce, consente al sistema vigente, e si mette fuori dal movimento che vuol essere alternativo al sistema. Il resto segue. E' tanto difficile capirlo? Non mi pare.Quindi, di cosa stiamo parlando?

    Ma la chicca Il fatto se la riserva a Pagina 21: Le Nuove Famiglie Benedette dal web - articolo con lo stesso spazio di quello sulla Grecia - che affronta l'esaltante tema delle nuove genitorialità (che vor dì? Non siamo più mammiferi? Ci riprodurremo come aironi o millepiedi?) ove si segnala, con soddisfazione, che in Olanda è stata appena presentata una proposta di legge per permettere a un bambino di avere più di due genitori riconosciuti. Incredulità, mia, e atroce dubbio: sono un vecchio reazionario o sono pazzi gli altri? Eppure, ai tempi, alla mia prima votazione, votai a favore dell'aborto, e sono ancora convinto di aver fatto la cosa giusta...boh, sarò invecchiato, mi sarò inacidito...

    O, forse, la mattina con l'euruccio e venti mi converrebbe prendermi un bel cappuccino, e non appestarmi la giornata?

    Ai posteri l'ardua sentenza.

    Saluti

    Bruno Di Prisco

    Reader Comments (1)

    Caro Signor Di Prisco

    non è questione anagrafica è una questione di sensibilità e di resistenza.
    Ho 31 anni e non ne posso più di sentire questa marea di cose inutili, dalle chiacchiere sulla presunta "politica interna" alle unioni gay, al "non democratico Grillo", servono solo per distrarre le persone dal guardarsi allo specchio e riconoscere cosa c'è da fare davvero. Questo come lei sa, da ben prima di me, lo penso da molto.

    Ora, pur avendo compreso natura e spirito del suo articolo, le suggerisco di risparmiarsi la lettura del citato giornale e simili.

    Con stima e apprezzamento per i suoi commenti

    Francesco Retolatto

    giovedì, novembre 22, 2012 | Registered Commenterfrancesco retolatto
    Member Account Required
    Per poter commentare devi essere registrato al sito. Vai al form registrazione nella homepage del sito. È gratuito. Nota bene: registrarsi al sito offre la possibilità di commentare, ma per poter leggere La Voce del Ribelle in edizione On-Line e accedere all'archivio degli editoriali di Massimo Fini e al Filo Diretto con lui, devi essere abbonato, operazione che puoi fare attraverso la pagina relativa.
    comments powered by Disqus