Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

6 Nazioni differito: la RAI dov'è?

Differito il calcio d’inizio del 6 Nazioni, ma solo per chi non ha Sky, che ha sottratto la diretta a La7 la quale invece si deve accontentare della differita. Immediato il coro anti Murdoch sui social network e non solo, ma è veramente lui il cattivo o la colpa risiede altrove? 

La7, cui il movimento rugbystico italiano deve molto, non poteva certo opporsi alla strapotenza economica di Murdoch che ha fiutato il business e l’ha colto: non solo "rubando" il 6 Nazioni ma trasmettendo tanto rugby, dal mondiale al campionato italiano, passando per tutte le più importanti competizioni di entrambi gli emisferi, cosa che nessun altro ha mai fatto. 

Il grande latitante, invece, è la RAI, che un tempo trasmetteva il 6 Nazioni, poi solo i secondi tempi, fino a lasciare il più antico trofeo sportivo del mondo a La 7, che spesso nel suo palinsesto svolge una funzione di servizio pubblico senza chiedere alcun canone. Quando la Rai si fece sfuggire i diritti del mondiale di calcio almeno le partite della Nazionale le mantenne, potrebbe farlo anche per il rugby, o no? Invece, come Fininvest, preferisce ignorare la competizione, anzi tutto il rugby è quasi completamente ignorato. 

È colpa o merito quello di Murdoch, che offre la possibilità agli amanti del rugby di seguirlo sui campi dei due emisferi, mentre per  Finivest e RAI sembra esistere solo il calcio, che è sempre più business e sempre meno sport, mentre gli altri sport devono essere come boicottati a vantaggio di questo? 

La7 ha dato molto al rugby e Murdoch ha raccolto il testimone. Certo sarebbe meglio poter vedere almeno la nazionale in chiaro e gratis, soprattutto ora che col digitale terrestre ci raccontano la fiaba che ci sono tanti canali gratis in più su cui poterla trasmettere. Sky costa, è vero, ma almeno adesso non rischiamo di vedere imprese epiche trasmesse in differita, come accadde  quando a Grenoble gli azzurri sconfissero la Francia che usciva vittoriosa dal 5 nazioni. 

Un modo per vederle gratis, salvo copioso e doveroso supplemento Stout, esiste ancora ed è forse il modo migliore: trovare un buon pub dove spingere in tanti e insieme alla nostra mischia e magari accorgersi che quando sono 15 gli uomini in campo l’inno nazionale non è cantato solo in tribuna ma anche lungo il bancone. 

Ferdinando Menconi


Unità d'Italia: dove? Festeggiare cosa?

Secondo i quotidiani del 08/02/2010