Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Amburgo sempre più verde. Letteralmente!

In Germania si è ben lungi dall’emanciparsi completamente dalle peggiori forme di inquinamento. Ma più che in altri Paesi, almeno, ci si prova. Oltre alla scelta di abbandonare finalmente l’energia nucleare, nella Repubblica Federale si stanno facendo sforzi nella riduzione del traffico, soprattutto in città di medie dimensioni come Friburgo. In quelle più grandi, oltre alle agevolazioni alla mobilità ciclabile, si hanno trovate diverse, apparentemente di facciata, ma decisamente originali.

Ad Amburgo, seconda città più grande in Germania dopo Berlino, i 4 km cittadini dell’autostrada A7, una delle più trafficate nel nord del Paese, saranno coperti da un tetto verde lungo 4 chilometri, larga 34 metri e di 2-3 metri di spessore. Dopo quasi trent’anni di battaglie, dunque, si ridurrà notevolmente il disagio per i distretti di Schnelsen, Stellingen e Bahrenfeld dovuto alle sei (o a volte otto) corsie dell’A7. La copertura a verde sarà suddivisa in un parco boschivo, orti cittadini e sentieri pedonali e ciclabili

I lavori inizieranno nel 2012 e l’opera verrà a costare tra i 600 ed i 700 milioni di euro (forniti perlopiù dal governo federale). Oltre alle aree verdi, i giardini privati, gli orti comunali ed i tratti boschivi, è prevista la possibilità di realizzare in alcuni punti dei progetti di bioarchitettura eco-sostenibile, a conferma dei desideri di trasformazione verde della città di Amburgo, già eletta Green capital europea nel 2011.

red

In Francia sempre più “treni radioattivi”

Il Film: "Anonymus"