Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Timoshenko resterà in prigione

Yulia Timoshenko, l’ex premier dell’Ucraina che lo scorso 11 ottobre è stata condannata per abuso di potere a sette anni di reclusione e a tre di interdizione dai pubblici uffici, dovrà rimanere in cella. L’istanza presentata dai suoi legali, basata su ragioni di salute e rivolta a ottenere una misura alternativa alla detenzione in carcere, è stata infatti respinta.

Secondo il presidente della corte, Olena Sitailo, «non sussistono i presupposti giuridici per il rilascio». Al diffondersi della notizia si sono verificati alcuni disordini fuori dal tribunale, ma la situazione è sotto controllo. Il processo d’appello, avviato il primo dicembre, continua dunque come previsto.

(red)

La tessera del tifoso è illegittima

Liberisti & disumani