Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Yemen: non si muore di sola repressione

Lo Yemen, pur se in maniera turbolenta, sembra essere l’unico Paese islamico in cui il cambio di regime avverrà in maniera negoziata, ma rischia di pagare, comunque, un alto tributo in vite umane: non per piombo, ma per fame.

Secondo due ONG, Oxfam e Secours Islamique, il Paese sarebbe sull’orlo di una catastrofe umanitaria, Oxfam in particolare denuncia che “Milioni di yemeniti sono arrivati a un punto di rottura e non sanno quando potranno avere il prossimo pasto” precisando che nel nord gli “abitanti della provincia di al Jawf restano senza nulla da mangiare anche tre giorni e le donne sono costrette a mendicare nelle strade”.

Avessero avuto petrolio l’intervento “umanitario” sarebbe stato sicuramente tempestivo, ma sono finiti i tempi in cui gli antichi romani chiamavano quella regione Arabia Felix.

(fm)

Iraq: la visione lisergica di Obama

Frequenze televisive e Beauty Contest