Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Egitto. Assemblea Costituente contro la piazza

Mentre maree umane, si parla di 200mila persone solo al Cairo, sono fluite in piazza, per difendere la laicità dell’Egitto, l’Assemblea Costituente, incaricata di redigere la nuova carta fondamentale, ha votato la Sharia come fonte principale per la legislazione del paese.

La fretta con cui è stato votato l’articolo sorprende, visto che Morsi aveva dilazionato di due mesi il termine previsto per il completamento della Costituzione, ma evidentemente i Fratelli Musulmani hanno fretta di blindare in chiave confessionale il paese, prima che la Nuova Primavera possa travolgerli. Inoltre, è previsto che la Corte Costituzionale, uno dei pochi organi non controllati dagli islamisti, si pronunci sulla assai dubbia legittimità dell’Assemblea, che quindi cerca di affrettare i lavori nel timore di venir disciolta  prima di aver redatto una bozza di costituzione islamica.

Oltre a Morsi, su cui grava l’ombra di un probabile impeachment, nel mirino dell’alta corte vi sono, quindi, anche le derive confessionali e autoritarie di un’Assemblea che sembra intenzionata a redigere una Carta tesa non a tutelare i diritti del popolo, ma il potere settario dei Fratelli Musulmani.

(fm)

Colpo di scena: dall’Italia via libera alla Palestina

"Schienare" i politici. (O del come silenziare i morti viventi)