Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 17/07/2008

La società del controllo.
Wall Street: il peggio sta arrivando.
Impronte digitali e controllo delle masse: un obiettivo raggiunto.

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Alain de Benoist
        Domanda. Contro lo sviluppo durevole e l’insieme delle visioni “progressiste” dell’ecologia e dell’uomo, negli anni Settanta ha cominciato a svilupparsi una teoria della “decrescita”. Può definirla e descrivere i suoi principali sviluppi e obiettivi?   Risposta. Oggi siamo di fronte a due fenomeni ben conosciuti da tutti: inquinamenti di ogni genere, che trasformano <... segue
  • di Marco Cedolin
        A partire dal 1° Gennaio 2010 tutti gli italiani saranno obbligati a fornire le proprie impronte digitali per ottenere la carta d’identità, come prevede un emendamento al decreto legge sulla Sicurezza che ha ottenuto il si di maggioranza ed opposizione nelle commissioni Bilancio e Finanza della Camera. Proprio i deputati del PD sembrano essere i più felici per l’approvazione della <... segue
  • di redazionale
          All’inizio dell’anno, sul settimanale della base USAF di Aviano - il “Compass” - è apparso un annuncio, nello spazio dedicato alle offerte di lavoro, per la ricerca di personale addetto a diverse funzioni: cuochi, camerieri, cassieri etc., per coprire i posti messi a disposizione dal reparto che si occupa della gestione dei tanti servizi (mense, alberghi, foresterie, <... segue
  • di etleboro
      Approvato il decreto sicurezza che dà un drastico impulso al proseguimento delle riforme in tema di immigrazione e di pubblica sicurezza, giungendo all'applicazione delle norme di raccolta delle impronte nei confronti di tutti i cittadini italiani a partire dal 2010. Viene così messa fine all'iter legislativo che si protrae da anni, iniziato dalla cosiddetta Bossi-Fini, che ha posto le <... segue
  • di Alessandra Colla
    Fonte: alessandracolla
        È sempre affascinante studiare i meccanismi mediatici e il modo in cui l’uomo della strada viene pilotato qualitativamente e quantitativamente là dove comanda la ragion di Stato. Nelle ultime settimane abbiamo potuto assistere a un paio di interessanti applicazioni pratiche di questo concetto: 1) il caso Englaro e 2) il caso Guzzanti. Si tratta di due accadimenti che sono stati <... segue
  • di Oliviero Beha
    Fonte: olivierobeha
      Sembra quasi un destino forzato che quando c'è di mezzo Berlusconi si finisca in un buco nero (rossonero, dal momento che parliamo di Ronaldo de Assis Moreira, acquistato, come sembra, dal Milan dopo l'autorizzazione telefonica del Presidente del Consiglio per 20 milioni e un contratto triennale per il campione da 6,5 milioni netti a stagione). Eppure un destino non è: non è <... segue
  • di Stefano Serafini
    Fonte: Stefano Serafini
      "Un supertreno rosso Ferrari nel futuro dei trasporti. Da Milano a Roma in tre ore: nel 2011 nascerà l'alta velocità italiana, voluta dal gotha dell'imprenditoria nazionale". Titola così l'articolo trionfalistico di P. Baroni su La Stampa del 15 luglio (dove non trova spazio l'annuncio di morte di una delle ultime fabbriche italiane, la MIVAR). E dove non c'è scritto, che questa "realtà <... segue
  • di Gian Antonio Stella
      Per favore, lo stupore no. Almeno quello ci sia risparmiato. I nuovi scandali che squassano il mondo della sanità dall'Abruzzo alla Lombardia, al di là delle responsabilità delle persone coinvolte cui auguriamo di dimostrare una cristallina innocenza, sono frutti di un pantano da tempo sotto gli occhi di tutti.Ma certo, esistono straordinarie professionalità, ospedali eccellenti e <... segue

Ecologia e Localismo

  • di Gabriele Bindi
          Aumentano i consumi e diminuiscono invece gli approvigionamenti da fonti rinnovabili, per via della siccità che penalizza l'idroelettrico. I costi dell'energia non sembrano giustificati... Il fabbisogno elettrico italiano ha toccato il suo massimo storico. Nel 2007, il Paese ha utilizato 339,9 miliardi di Kilowattora, un dato in crescita dello 0,7% rispetto al <... segue
  • di Luca Bernardini
    Un pianeta sempre più assetato: c’è una stretta relazione con la crescente scarsità d’acqua e l’odierna crisi alimentare. Già da tempo si sa che in molte parti della Terra ci sono seri problemi di approvigionamento idrico: vale soprattutto - ma non solo - per i Paesi del Sud del mondo dove la gente non ha cibo a sufficienza.Partendo da queste constatazioni, il Science Daily ha messo <... segue

Economia e Decrescita

  • di Alessandro Farulli
    “C’è grossa crisi” diceva il santone Quelo, inarrivabile personaggio di Corrado Guzzanti. Ogni giorno l’economia mondiale e quella nazionale registrano un’emorragia di segnali negativi dal famigerato Pil (oggi Bankitalia annuncia che sarà per due anni poco al di sopra dello 0), alla crisi (leggi General Motor e i 10 miliardi di costi da tagliare) e alla chiusura delle fabbriche, <... segue
  • di Naomi Klein
     Quando il petrolio ha superato i 140$ a barile, anche i più rabbiosi e conservatori ospiti dei media hanno dovuto provare il loro credo populista riservando una parte del loro show per colpire il Grande Petrolio. Qualcuno è pure andato oltre invitandomi a partecipare ad una amichevole chiacchierata riguardo un nuovo e insidioso fenomeno: il capitalismo dei disastri. Solitamente va bene, fino <... segue
  • di Bebbe Grillo
      Code di risparmiatori alla Indy MacFannie e Freddie sono due istituti di credito degli Stati Uniti. Vendono mutui immobiliari. Sono come Ginger e Fred, ma non ballano su un set cinematografico. Danzano sul baratro del fallimento. Le loro azioni sono crollate nel mese di luglio.In caso di bancarotta Fannie e Freddie lascerebbero un buco di 5000 miliardi di dollari, la metà del debito <... segue
  • di redazionale
      ------- <... segue
  • di Marzio Paolo Rotondo'
      Una nuova tempesta finanziaria si sta affacciando sui mercati finanziari americani. Più violenta della prima, quella che ha avuto il culmine del fallimento di Bear Stearn, sventato dall’acquisto sostenuto dalla Federal Reserve da parte di Jp Morgan, la finanza mondiale rischia di assistere alla vera crisi. Barcollano infatti Fannie Mae e Freddie Mac, ovvero 5.300 <... segue
  • di Vittorio Zucconi
          Più ancora che una crisi, quella in atto inAmerica è una grande purga.   Di eccessi finanziari, di illusioni ideologiche, di una scadente classe di governo politica ed economica che ha fallito ed è ora travolta nella confusione di una nazione che va aletto col panico e si sveglia con l’euforia. Alla sera collassano <... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Slavoj Zizek
      I «no» referendari alla Costituzione e al Trattato, mettono sotto accusa le élite politiche. Non i popoli che votano Ci sono momenti in cui siamo così imbarazzati dalle dichiarazioni pubbliche dei leader politici del nostro paese da vergognarci di essere loro connazionali. A me è successo leggendo come ha reagito il ministro degli esteri sloveno quando gli irlandesi hanno votato no <... segue
  • di Danilo Zolo
      L'idea di un' "Unione Mediterranea" guidata dalla Francia eredita gli aspetti meno felici del "processo di Barcellona" del 1995. "Ancora una volta si tratta di una iniziativa europea unilaterale, segnata da una netta asimmetria fra le parti".Il progetto mediterraneo di Sarkozy era tanto ambizioso quanto improvvisato, velleitario e ambiguo. Era la pretesa di dar vita ad una “Unione <... segue
  • di Ugo Tramballi
          Il Governo israeliano ha discusso, si è diviso in favorevoli e contrari; ha sondato in profondità la psiche di un Paese figlio dell’Olocausto, combattuto fra il desiderio di riavere i suoi ragazzi abbandonati sul campo di battaglia e l’affermazione di una giustizia che punisce chi uccide israeliani. Segni entrambi dello <... segue
  • di Paolo Salom
        Quelli che contano ci saranno. Quelli che resteranno a casa? Suanle, destinati all’oblio. Olimpiadi e affari: i manager più importanti del mondo si preparano a una trasferta pechinese durante i prossimi Giochi. I più fortunati, o forse è meglio dire i più accorti, hanno già in tasca il biglietto, che al mercato nero vale <... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

  • di Franco Cardini
       In occasione della mostra Hadrian. Empire and Conflit, che aprirà il 24 luglio al British Museum di Londra, Franco Cardini ricostruisce la figura e l’opera dell’imperatore Adriano, che governò dal 117 al 138 d.C.Per Cardini, Adriano è una figura capitale nella storia imperiale di Roma, a cui si deve la lungimirante scelta di interrompere le guerre di espansione, <... segue

Under the clouds of the 21st century turmoil

Piazza NAvona - Marco Travaglio