Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 23/07/2008

Il nucleare è conveniente? Chiedetelo alla Gran Bretagna..
Dossier Telecom.
Nasa, 50 anni con la testa sulla Luna.

Indice

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Ecologia e Localismo

  • di Marco Cedolin
        Meno treni, più gomma, potrebbe sembrare uno slogan privo di senso in completa antitesi con le indicazioni contenute nel libro bianco del 2001 e in tutte le direttive UE in tema di trasporti che ritengono indispensabile realizzare al più presto la redistribuzione modale del traffico, spostandolo progressivamente dalla gomma alla rotaia al fine di ridurre i consumi energetici e gli <... segue
  • di Stefano Montanari
            Tra qualche giorno partirò per l’Australia. Uno dei miei figli abita là e si sposa. Laggiù incontrerò, come sempre, un po’ d’intellighenzia locale e avrò occasione di vergognarmi ancora più profondamente di essere italiano. Mi vergognerò perché quelli mi parleranno con dolcezza ed è come se mi facessero le condoglianze. Essere italiano oggi: una disgrazia <... segue
  • di redazionale
    In clima di rilancio del nucleare non fanno certo comodo notizie come quelle del terzo incidente francese, seppur bollato ancora una volta “non grave” dalle autorità (sarebbe interessante comunque sentire come la pensano i lavoratori che sono rimasti contaminati dall’Uranio). Ma nonostante la cattiva pubblicità all’energia dall’atomo, la Gran Bretagna, rimane ferma nella sua <... segue
  • di Francesco Maria Ermani
      Da qualche giorno alla radio potete ascoltare un messaggio pubblicitario (il canto dell’ultimo cigno che vede appressarsi la fine) recitato da una voce calda e suadente che dice così:“Con Agip Blu diesel i vostri motori andranno meglio, e risparmierete 500 km ogni 20.000, come verificato al banco di prova”Contenuto e messaggio sono imbarazzanti se si pensa che la pubblicità mira ad un <... segue

Economia e Decrescita

  • di Beppe Grillo
      Vi consiglio di non leggere il libro: "Morti Bianche". E’ un libro pericoloso. Le testimonianze dei famigliari delle vittime sul lavoro, assassinati sul lavoro, sono così sconvolgenti che dopo non sarete più gli stessi. Dopo, se il vostro padre, figlio, fratello. Se la vostra madre, figlia, sorella si recheranno al lavoro conterete le ore che vi separano dal loro ritorno. Forse, <... segue
  • di Gianfranco La Grassa
      Secondo me, andrebbe messo nel blog l’intero articolo di Porro pubblicato oggi su Il Giornale (che, per la verità, sarebbe bene leggere assieme a quello di Zurlo, perché chi tiene le “antenne ritte”  trae dai due molte interessanti notizie). Qui mi limito a riportarne un pezzettino finale: “Infine è difficile pensare che l’operazione Porcu (la signora Laura che, dice Tavaroli, lo ha <... segue
  • di Giovanni Petrosillo
  • di Richard C. Cook
     Con le notizie economiche della settimana del 14 luglio, la continua crisi dei mutui, l’inizio dei fallimenti bancari, l’annunciata riduzione di organico della General Motors, lo scivolone del Dow-Jones al di sotto di quota 11,000, stiamo assistendo al collasso continuo dell’economia statunitense. Anche i ricchi stanno diventando nervosi, mentre risuonano le grida d'allarme per una <... segue
  • di Guglielmo Ragozzino
      Fannie Mae e Freddie Mac sono nomi divenuti popolari fuori dagli Stati uniti, in molti paesi del mondo, anche in Italia, perfino sul nostro giornale. 7 milioni di citazioni Google lei, 8 milioni lui. Le due società, sono assai importanti perché intervengono su una buona metà dei mutui edilizi erogati negli Usa. Sono entrambe quotate alla borsa di New York e sono un po' disastrate. <... segue
  • di Pietro Cambi
    Fonte: crisis.blogosfere.it
      In questi giorni si legge, un po' da tutte le parti, che l'attuale crisi economica/finanziaria/energetica, ammesso che sia una crisi ed ammesso che sia seria, non sarà certamente niente di simile a quella famigerata del 1929. Questo, in effetti, è altamente probabile ma, paradossalmente, non è per niente una buona notizia. Infatti, SE l'economia mondiale non andrà in recessione, <... segue
  • di Marcello Pamio
      Con tutto il rispetto che si può avere per <... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Giuliano Corà
              Clangori trionfalistici e fuochi d’artificio televisivi stanno accompagnando, in queste ore, la notizia dell’arresto dell'ex presidente dei serbo-bosniaci Radovan Karadzic. Per evitare di portare anche noi il cervello all’ammasso mediatico, alcune schematiche ed elementari considerazioni a caldo si impongono. Il tempo ci consentirà di approfondirle, <... segue
  • di MoviSol
    Lo speculatore miliardario e pedina britannica George Soros finanzia il Tribunale Penale Internazionale (ICC) dell'Aja, l'organismo che potrebbe incriminare il presidente sudanese Omar al-Bashir per crimini contro l'umanità commessi nel Darfur. Benché l'ICC sia affiliato alle Nazioni Unite, di esso non fanno parte alcune nazioni importanti, tra cui gli Stati Uniti.Invece, tutto <... segue
  • di Syed Saleem Shahzad
      Il rischio di un’estensione della guerra afghana al di là del confine pakistano si fa sempre più concreto. Se da un lato l’esercito americano ha annunciato un’offensiva con possibili sconfinamenti, dall’altro i Talebani ormai controllano, non soltanto ampie porzioni dell’Afghanistan, perfino a ridosso di Kabul, ma anche numerose zone della provincia della Frontiera del <... segue
  • di Manlio Dinucci
      Si sta svolgendo nella regione del Mar Nero l'esercitazione militare «Sea Breeze» (Brezza di mare) 2008 che, iniziata il 15 luglio, durerà fino al 26. Alle manovre, che avvengono in territorio ucraino, partecipano 14 navi da guerra, 17 aerei e oltre 2.200 soldati di 11 paesi Nato - Stati uniti, Canada, Gran Bretagna, Francia, Germania, Norvegia, Danimarca, Turchia, Grecia, Lituania e <... segue
  • di Daniele Castellani Perelli
    Fonte: Europa
          «Quelle accuse sono assurde e ridicole. Se l’Iraq vuole guardare al futuro e incamminarsi verso la democrazia, salvi Tareq Aziz dalla pena di morte». Younis Tawfik sostiene la campagna.dei radicali contro la possibile pena capitale nei confronti dell’ex ministro degli esteri di Saddam Hussein, accusato di aver condannato a morte 42 commercianti nel 1992. Nato a <... segue
  • di Eugenio Orso
        Qualcuno afferma che i ripetuti attacchi al governo cinese, conseguenti alla repressione in Tibet e alla repressione delle rivolte interne, nonché le minacce di boicottaggio delle prossime Olimpiadi di Pechino sono funzionali ad una propaganda di stampo filo-americano, o meglio filo-americanista, per screditare l’immagine del governo, del popolo e della cultura cinesi. Chi afferma <... segue
  • di Ron Paul*
    È da 35 anni che vado esprimendo le mie gravi preoccupazioni per il futuro dell'America. La strada che abbiamo intrapreso nel secolo scorso ha messo a rischio le nostre libertà, la nostra sicurezza e la nostra prosperità. Nonostante queste preoccupazioni di lunga data, vi sono giorni - che diventano sempre più frequenti - in cui mi sento convinto che siamo giunti ad un momento nel quale <... segue
  • di John Laughland*
    L’arresto di Radovan Karadzic arriva quasi esattamente sette anni dopo la prima apparizione di Slobodan Milosevic al Tribunale Penale Internazionale per la ex Jugoslavia (TPIJ), all’Aja il 3 luglio 2001. La consegna di Milosevic fu, come ora quella di Karadzic, il risultato immediato di un cambio di governo a Belgrado: come l’arresto di Karadzic ha seguito a breve la formazione di un <... segue
  • di Siro Asinelli
      È iniziata ieri una settimana “corta ma intensa” per il presidente venezuelano Hugo Chávez atteso in Europa dove sarà accolto oggi a Mosca dal collega Dmitri Medved. Oltre all’appuntamento russo, sull’agenda del capo di Stato latinoamericano sono previste brevi tappe in Bielorussia, Portogallo e Spagna. Il tutto in soli quattro giorni che Chávez, nel corso del consueto <... segue
  • di Paolo De Gregorio
    Guerra in Iraq: -mille miliardi di dollari spesi (60 miliardi previsti dallo stratega Rumsfeld) -4.300 caduti -40.000 mutilati. Come per il nucleare,mi piacerebbe sapere quale è il prezzo finale dell’operazione. Per calcolare quanto costa il nucleare bisogna conteggiare lo smantellamento e la custodia delle scorie per 300.000 anni. Chissà se quei luridi bugiardi professionali degli americani <... segue
  • di Scipione Emiliano
    Fonte: appunti
    L’esercito americano è un esercito ad arruolamento volontario che si basa su due elementi fondamentali: le unità federali e le guardie nazionali dei singoli stati. Le truppe federali vengono arruolate, generalmente con un ingaggio triennale, mediante l’azione di arruolatori che girano per le scuole superiori e i college per far leva sul sentimento patriottico degli studenti con l’aggiunta di <... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

  • di Carlo Gambescia
    Secondo certa vulgata chi profana, magari bruciandola, una bandiera nazionale, o al contrario la esibisce troppo, fino a sacralizzarla, peccherebbe di tribalismo. Un’accusa terribile. Che oggi ha quasi lo stesso peso che aveva un’imputazione di eresia per il chierico medievale. Infatti per l’intellettuale politicamente corretto, “il Progredito Uomo Occidentale” sarebbe tale proprio perché, sfoga <... segue

Libroinconcerto "Onde di Rivolta" Ferdinando Menconi

Ai miei cari compagni - Luciano Bianciardi - Stampa Alternativa