Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 28/08/2008

Fuori l'Occidente dall'Afghanistan.
Strage mondiale di api: denunciata la Bayer.
Iraq, Speranza e disperazione a Bassora.

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Scienza e Coscienza Olistica

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Massimo Fini
    IN AFGANISTAN nel distretto di Shindand,nella provincia di Herat formalmentecontrollata dai militari italiani, un raidnotturno della Nato ha ucciso 76 persone fracui 50 bambini e 19 donne. La strage è statadenunciata dal ministro dell’Interno afgano epoi confermata dal presidente Karzai, notiziaquindi al di sopra di ogni sospetto perché l’attualegoverno-fantoccio di Kabul si sostieneproprio grazie <... segue
  • di Carlo Gambescia
    Prologo. Occidente/OccidentiLo scontro culturale, politico e militare in atto tra l’Occidente e Islam, e quello in corso tra Stati Uniti e Russia, impedisce, come ogni situazione conflittuale, qualsiasi pacata riflessione sulla cultura dell’ Occidente euro-americano: si accentuano le differenze tra l’Occidente e i suoi “nemici” , e si sorvola sulla molteplicità delle sue visioni del mondo, <... segue
  • di Rodrigue Tremblay
    [L'obiettivo della NATO è] “tenere i russi fuori, gli americani dentro, i tedeschi sotto”Lord Ismay, primo segretario generale della NATO“Dovremmo immediatamente convocare una seduta del Consiglio Nord Atlantico per accertare la sicurezza della Georgia e rivedere le misure che la NATO può prendere per stabilizzare questa situazione pericolosissima”Sen. John McCain (8 agosto 2008)“Se <... segue
  • di Eugenio Orso
      Dèmos e kràtos. Esiste l’antitesi fra democrazia, da un lato, e libertà, dall’altro, come credeva il Pericle raccontato da Tucidide, oppure, al contrario, quello democratico, pur nella versione liberale, è veramente il solo tipo di governo sotto il quale sia possibile, oggi, trovare un po’ di libertà? Il popolo è libero soltanto durante le elezioni, quando nomina i suoi rappresentanti, per <... segue
  • di Giuseppe Maneggio
    Fonte: stonedact.blogspot.com
        Esistono dieci buone ed evidenti ragioni per allontanarsi dagli Stati Uniti e creare una propria e reale sovranità. Queste considerazioni verranno elencate brevemente ma non per questo dovrebbero esimere da una analisi umanamente più logica e lineare.1. Irrazionalità. E' un dato di fatto che molte delle azioni intraprese da alcune amministrazioni statunitensi siano state ammantate di <... segue
  • di redazionale
    Fonte: questavoltano.splinder.com
          Premessa. Questo è un testo che intende proporre un lavoro comune a chi si riconosce nella sua impostazione. Coloro che lo hanno elaborato sono diversi, ma uniti nella volontà di continuare una battaglia, politica e culturale, che è iniziata con il manifesto astensionista “Questa volta no!”. Noi pensiamo che ci siano oggi le condizioni per un concreto passo in avanti. Per <... segue
  • di Marco Cedolin
          Secondo i dati resi pubblici dalla Cgia di Mestre l’indebitamento delle famiglie italiane dal momento dell’introduzione dell’euro è praticamente raddoppiato, avendo raggiunto a dicembre 2007 una media di 15.765 euro a famiglia su base nazionale, con punte che superano i 21.000 euro nelle grandi aree metropolitane come Roma e Milano, facendo registrare una crescita del 93,28% <... segue
  • di Ralph Nader
      Un invito a visitare il quartier generale di Google e parlare con alcuni di coloro che hanno fatto questo gigante in dieci anni e che sta innervosendo Microsoft il quale dovrà meravigliarsi. Il "complesso" tiene a diffondersi con la crescita di Google in tutti i campi, anche se il guadagno pubblicitario ancora comprende oltre il 90% del suo guadagno totale. La compagnia vuole "cambiare il <... segue
  • di Geminello Alvi
        In queste ancora calme settimane di fine estate s’è avviato sui giornali un utile dibattito sulla economia sociale di mercato. E già l’aggiunta della parola sociale fa intendere al nostro lettore come si sia mitigata quella mitizzazione del mercato astratto che ci tormenta da anni. Il ministro Tremonti intende farne uno dei temi d’azione di cui si discuterà a settembre. La qual <... segue

Ecologia e Localismo

  • di Stefano Montanari
    Forse sarà perché da questa parte del globo si vive a testa in giù ma, ogni volta che ci vengo, mi sembra di essere davvero in un altro mondo. Niente di straordinario, intendiamoci: qui in Australia, a Sydney, dove mi trovo, è tutto normale o, per meglio dire, è come dovrebbe essere la norma. Immaginate una città di quattro milioni e duecentomila abitanti, di gran lunga la più popolosa <... segue
  • di Stefano Montanari
    Nemmeno questo, l’Australia, voglio dire, è il paese ideale, degno di quel “migliore dei mondi possibili” che forniva a Voltaire argomento di che beffarsi nei riguardi di Leibniz: un caso di corruzione politica è saltato fuori anche qui - roba piccina, trascurabile per noi che la sappiamo lunga, ma corruzione resta – e l’altro ieri, dopo tante lacrime versate dai bambini, gli Aussies, come i <... segue
  • di Marco M
    “Se l’ape scomparisse, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita” (Albert Einstein)Da un paio d'anni, si assiste nel mondo ad una incredibile strage di api. Le api sono semplicemente fondamentali per la nostra stessa vita, il loro ruolo è per noi essenziale. Lo scorso anno gli apicoltori americani hanno registrato perdite fino all'80% della loro popolazione di api, a causa di una <... segue
  • di Marinella Correggia
    Cosa, quando, quanto, perché, fatto da chi, fatto come, fatto dove: sono le domande che il consumo critico ci propone/impone prima di ogni acquisto. Domande che dopo un po’ diventano automatiche e ci portano, se troppe sono le risposte che non sappiamo dare, a dire: “Bene, nel dubbio, non lo compro”. Ci indica la via l’esortazione di Rajendra Pachauri, coordinatore dell’Ipcc (Intergovernmental <... segue
  • di Marco Cedolin
        Sono ormai note da tempo le ambizioni della classe dirigente del nostro Paese, intenzionata a trasformare l’Italia in un vero e proprio “hub” nella distribuzione del gas a livello europeo. Proprio per raggiungere questo scopo si susseguono uno dopo l’altro colossali progetti infrastrutturali finalizzati all’importazione di enormi quantitativi di gas che travalicano di gran lunga il <... segue
  • di Marina Forti
       All'ingresso di Abobo, sobborgo di Abidjan, principale città costiera della costa d'Avorio, il visitatore è accolto da un cartello stradale: un triangolo rosso con al centro un teschio con due ossa incrociate. Il messaggio è chiaro, pericolo chimico. in effetti Abobo è uno dei 15 sobborghi costieri dove nell'agosto del 2006 una ditta locale aveva scaricato, su un terreno in abbandono, <... segue

Economia e Decrescita

  • di Danni Schechter
      Nonostante siano raddoppiati i pignoramenti dei beni ipotecati, e i prezzi del gas e degli alimenti salgano alle stelle, nei quotidiani d'informazione e a Washington si parla solo di business. La domanda che è sorta alla fine dello scorso luglio, quando sono state confiscate altre due banche, è: stiamo per essere inghiottiti in un ulteriore crollo del nostro sistema economico o possiamo <... segue
  • di Ellen Brown
      "Perchè venite da me? Sono nello show business" "La guerra é show business, per questo motivo siamo qua." – dal film Wag the Dog (uscito in Italia col titolo "Sesso & Potere", 1997)Appena la settimana scorsa, Fannie Mae e Freddie Mac avevano annunciato perdite record e, cosi come loro, la maggior parte delle società che offrono servizi finanziari. Disoccupazione in aumento, l'aggravarsi <... segue
  • di Luca Bernardini
      Se la crisi energetica sta spingendo la società odierna verso un utilizzo più responsabile delle risorse del pianeta cercando fonti alternative ed un uso più efficiente limitando dispersioni e sprechi, sembra che la stessa cosa non succeda per quanto riguarda la produzione alimentare. La metà del cibo prodotto al mondo viene infatti sprecato, questo è il dato sconcertante che <... segue
  • di Eugenio Benetazzo
    Con la Columbian Bank, in Kansas, salgono a nove le banche fallite negli Stati Uniti da inizio 2008. Banca regionale con asset per 725 milioni di dollari e 622 milioni in depositi, il fallimento della Columbian ha valore prevalentemente segnaletico.  Ben Bernanke, presidente della Federal Reserve, ha parlato di uno dei contesti economici più difficili a memoria d'uomo, Ed anche in Europa <... segue
  • di Marianna Gualazzi
      Il seguente articolo è tratto dalla rivista Consapevole 16 (luglio/settembre 2008).Costruire il Benessere Interno Lordo BIL e PIL: sembra uno sciogli lingua, uno stornello per bambini. Ma dietro a due sigle che si somigliano in tutto, se non nella lettera iniziale, si nasconde un cambiamento profondo del paradigma economico e sociale in cui siamo immersi.Perché passare dalla cultura del <... segue
  • di movisol
      All'incontro annuale dei banchieri centrali tenutosi a Jackson Hole nel Wyoming il 22 agosto, il capo della Federal Reserve Ben Bernanke ha affermato che la "crescita globale decrescente" "riporterà stabilità nei prezzi" attraverso la creazione di "un aumento del ristagno nell'utilizzo delle risorse". Per questo motivo non vede la necessità di aumentare i tassi di interesse per <... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Massimo Fini
    L'aggressività americana nei confronti dell'Iran sta diventando così pretestuosa da finire con l'essere controproducente almeno per chi abbia ancora occhi per vedere.L'altro giorno gli iran iani hanno lanciato nello spazio un razzo che potrebbe mettere in orbita un satellite. Gli Stati Uniti hanno protestato e Bush, dal suo ranch di Crawford dov'è felicemente in vacanza, ha fatto sapere tramite un <... segue
  • di Andrea Marcon
              Pensavamo che con le cosiddette primarie del Partito Democratico italiano si fosse toccato il fondo della farsa elettorale e pseudo democratica, ma fortunatamente gli Americani sono sempre un passo davanti a noi. Se la “vittoria” di Veltroni era scontata quanto ridicola, la corsa alla Casa Bianca ha già il suo vincitore prima di iniziare ufficialmente. <... segue
  • di Romolo Gobbi
    La prima voce delle esportazioni USA, più del 30%, è data dalle merci mediatiche: cinema, musica, televisione e informazione. Ogni telegiornale occidentale riporta fedelmente le dichiarazioni che il quasi ex presidente Bush fa tutti i giorni, oppure quelle della sua ombra Condoleezza (non voleva dire "con dolcezza"?) Rice. Che le dichiarazioni di questi due corrispondano a verità o meno, non <... segue
  • di Giovanni Petrosillo
  • di Eugenio Roscini Vitali
    Al contrario di quanto ci si poteva aspettare, la prima grande crisi del XXI secolo non è arrivata dallo stretto di Hormuz, dall’Iran espansionista e fondamentalista che Washington ha messo al primo posto nella lista degli Stati canaglia, ma dal Caucaso, regione ricca di giacimenti non ancora sfruttati e crocevia di una rete di oleodotti e gasdotti d’importanza strategica, dove <... segue
  • di Franco Berardi (Bifo)
      Sull'Herald del 2 agosto un articolo di David Brooks intitolato "Missing Dean Acheson". Sottotitolo: "Il nostro nuovo mondo pluralistico ha dato origine a una globosclerosi, incapacità di risolvere un problema dopo l'altro." Il tema è quello della impossibilità di decidere. Brooks ricorda con nostalgia i bei tempi in cui il gruppo dirigente americano prendeva decisioni sulla base dei suoi <... segue
  • di John Laughland
    A mano a mano che la polvere si posa sul conflitto in Ossezia del Sud – e che esso svanisce progressivamente dai titoli di testa sulla stampa occidentale – è divenuta immensamente chiara una cosa. E’ che la Georgia adesso non entrerà mai nella NATO e che la bilancia del potere nel mondo si è inoltre spostata radicalmente come risultato di questa piccola guerra dei sei giorni.Durante il conflitto, <... segue
  • di James Gerstenzang
      [Certo, questa traccia potrà al momento sembrarci poco consistente, ma per noi vale il proverbio americano del XXI secolo: "Beat Cheney regularly; if you don't know why, he will"].27/08/08 - Che cosa stava facendo un assistente per la sicurezza nazionale del vice presidente Dick Cheney in Georgia poco prima che l'esercito del presidente georgiano Mikhail Saakashvili entrasse in quella che <... segue
  • di Gabriele Adinolfi
    Il riconoscimento da parte russa delle repubbliche di Abkazia e Ossezia del sud, dettato dalla necessità d'impedire la pulizia etnica intrapresa dai georgiani che fu la causa scatenante del conflitto dell'8 agosto, mette la UE alle prese con la sua fragilità interna. Gli atlantisti spingono per un secco no al proclama moscovita e dettano in qualche modo la presa di posizione ufficiale <... segue
  • di John Humphrys
     Viaggiate poche ore a sud di Baghdad, vi dicono gli iracheni, e, secondo la mitologia locale, arriverete al Giardino dell'Eden: è il punto in cui le acque dei grandi fiumi Tigri ed Eufrate si uniscono prima di sfociare nel Golfo Persico.I viaggiatori che nell'antichità avevano attraversato il deserto ostile avrebbero fissato con ammirazione questa valle fertile; lussureggiante, verde, e <... segue
  • di byebyeunclesam
        Se i bombardieri B52, B1 e B2 decollano dalle nostre terre per portare “democrazia e libertà” in tutto il mondo, per quale ragione esse devono rimanere assenti nelle isole Chagos? Può qualcuno portarle a milioni di persone e chilometri quadrati quando è incapace di farlo in 60 kmq?Nicole Besage Chagos è un arcipelago situato nell’Oceano Indiano, a sud delle Maldive ed a nord-est <... segue
  • di Andrew G. Marshall
    Un passo indietro al Bilderberg Domenica 8 Giugno 2008 è stato l’ultimo giorno del meeting annuale del gruppo Bilderberg, che si è svolto a Chantilly, in Virginia. Il gruppo “Amici Americani del Bilderberg”, che stila la lista degli invitati al mettine, ha rilasciato un comunicato stampa prima dell’inizio dei lavori quest’anno. Si afferma che “la Conferenza tratterà principalmente i temi di <... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Scienza e Coscienza Olistica

  • di Fabrizio Fratus
        La maggior parte degli oppositori delle tesi antievoluzioniste sostiene che le teorie che fanno riferimento all’Intelligent Design siano frutto di una trasformazione del creazionismo. Per coloro che ritengono che l’evoluzionismo sia la spiegazione più ovvia e l’unica ammissibile nel campo della scienza l’Intelligent Design nacque in reazione alla decisione della corte suprema nel <... segue
  • di Fabrizio Fratus
          Il concetto di evoluzione biologica é stato oggetto di speculazione fin dai tempi dei filosofi greci, è solo nel XIX secolo che la teoria venne formulata sotto criteri scientifici. Grande contributo alla teoria venne dato da filosofi e naturalisti francesi come. P.-L. Maupertuis, D. Diderot e sopratutto da G.-L. Buffon. Quest’ultimo osservò i caratteri comuni di alcune <... segue

Storia e Controstoria

Venerdi' 29 Agosto - Contro il Caro vita

Giovedi' 28 Agosto 2008 - La nuova sinistra