Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 17/06/2008

Per non cantare il De Profundis.
Quel "mostro" senza colpe.
L'eredità di Suharto.




Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Scienza e Coscienza Olistica

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Claudio Risé
      Perché molti europei non amano l’Europa? Come mai i referendum popolari bocciano spesso i trattati su cui poggia, malgrado i governi dei Paesi e i dirigenti europei tifino per la loro approvazione? È già successo in Irlanda nel 2001 con la bocciatura del Trattato di Nizza, poi nel 2005 Francia e poi l’Olanda affossarono la nuova Costituzione europea, e adesso l’Irlanda ha bocciato l’ultima <... segue
  • di Massimo Fini
    Gentile Direttore,mi si chiede, in concomitanza con la riedizione della raccolta dei miei articoli polemici, pubblicata nel 1990 da Mondadori coll’ironico titolo Il Conformista, di dire perché mai gli intellettuali italiani siano conformisti in modo così evidente e orripilante.Ti confesso che non sono sicuro di avere una risposta. Innanzitutto la questione non riguarda solo la cultura italiana. È <... segue
  • di Annamaria Gravino
    Fonte: Secolo d'Italia
          Cosa farà l’Unione Europea all’inaugurazione delle Olimpiadi di Pechino? L’argomento resta aperto e i ventisette ne parleranno durante il summit dei capi di Stato e di governo che si terrà giovedì e venerdì a Bruxelles. Lo annuncia il ministro degli Esteri Franco Frattini, spiegando che la questione è fra i punti del <... segue
  • di Roberto Bosio
    Roberto Bosio   Le Olimpiadi degli Affari - EBOOK Pechino 2008 e tutte le altre (brutte) storiePrezzo: € 3,90 Pagine: 72Tipo: Ebook  Acquista Online Cosa si nasconde dietro alla bandiera dai 5 anelli?Anche le prossime olimpiadi di Pechino non si sottraggono a polemiche e critiche specifiche, ma che nella sostanza riguardano la manifestazione in sé che ha definitivamente <... segue
  • di Manuel Zanarini
        Il Governo ha deciso di mettere mano alla questione intercettazioni telefoniche, tema che effettivamente aveva bisogno di qualche accorgimento, così è stato varato un provvedimento volto a modificare alcune storture del sistema vigente. Vediamo cosa è cambiato. Il periodo delle intercettazioni viene ridotto a 3 mesi; non si potrà procedere alle intercettazioni in indagini per reati <... segue
  • di Antonio Martino
          L’esito del referendum irlandese ed i commenti che ha suscitato mi hanno confermato nell’opinione che nulla cambia in Europa. Nel giugno 1992 il referendum in Danimarca bocciò la ratifica degli accordi di Maastricht e, allora come oggi, vennero versati i proverbiali fiumi di inchiostro. Gli euroentusiasti <... segue
  • di Federico Rampini
          Per ora la fiaccola olimpica non espugnerà Lhasa. Ieri le autorità sportive cinesi hanno improvvisamente rinviato il passaggio della staffetta nella capitale del Tibet, che era stato programmato per il 18 e 19 giugno. La decisione è una sconfitta per il governo. E’ l’implicita ammissione che neppure <... segue

Ecologia e Localismo

  • di Stefano Montanari
              È curioso come una civiltà possa assomigliare per certi versi ad un organismo vivente, assumerne atteggiamenti e perfino condividerne percorso e destino. E, come un organismo vivente, anche le civiltà hanno un loro DNA in cui sta scritto il canovaccio della vita dalla sua alba al suo inevitabile tramonto. Di civiltà ne sono passate tante sul <... segue
  • di Devra Davis
      Come si comportano il governo e le aziende di fronte a qualcosa di tossico ma di straordinariamente redditizio? Nella maggior parte dei casi, dice Devra Davis, investono in pubbliche relazioni di maggior livello…Nel suo libro intitolato Propaganda, scritto nel 1928, Edward Bernays, padre fondatore della moderna industria delle pubbliche relazioni, affermava che la democrazia dipendeva da un <... segue
  • di Luca Bernardini
          «E’ giunto il momento che la comunità internazionale riconosca le terre aride e i territori di confine, dove vivono quasi la metà dei poveri del mondo, non più come terre inutili. Piuttosto, devono essere considerate potenziali aree di agricoltura intensiva sia per i prodotti alimentari che per i fabbisogni energetici», lo ha detto il Segretario Generale <... segue
  • di George Monbiot
    C’è ancora qualcuno convinto che trasformare il cibo in carburante sia una buona idea? Solo i responsabili di questa politica folle, che costringono tutti gli automobilisti d’Europa a collaborare ad essa.In teoria, i carburanti ricavati dalle piante possono ridurre la quantità di anidride carbonica emessa da automobili e autocarri. Le piante assorbono anidride carbonica durante la <... segue
  • di Marina Forti
     Sono passati esattamente dieci anni. Quando il presidente Suharto ha pronunciato la famosa frase «I quit», me ne vado, e ha dato le dimissioni dopo 32 anni di potere assoluto, per l'Indonesia era come assistere alla caduta di una divinità. Era il 21 maggio del 1998, ma il decennale è passato inosservato: anche perché l'ex presidente è morto lo scorso gennaio nel suo letto senza mai essere <... segue
  • di Rina Gagliardi
        Il "ritorno del nucleare", con tanto di ambientalisti pentiti (pardon, con tanto di ambientalisti che hanno cambiato idea), è una sciagura quasi unicamente italiana - le maggiori potenze dell'occidente sviluppato, e non solo, hanno smesso da un pezzo di progettare e costruire nuove centrali ad uranio, e investono in altre risorse energetiche. Ecco un dato quasi del tutto <... segue
  • di redazionale
        «No al rilancio del nucleare». A chiederlo sono oltre 1.200 docenti universitari e ricercatori che hanno sottoscritto un appello sulle scelte energetiche per il futuro dell’Italia. Appello contenuto in una lettera aperta al premier, Silvio Berlusconi, alla vigilia della discussione del governo sulle centrali nucleari. A guidare il gruppo di scienziati <... segue

Economia e Decrescita

  • di Giulietto Chiesa
    Egr. Dr. Chiesa,mi permetto di segnalarle la seguente situazione:Nel 2000 1 $ = 1.2 euro 1 barile di petrolio = 60$ e quindi 1 barile = 72 euro Oggi : 1 $ = 0.62 euro e 1 barile circa 115$. e quindi 1 barile = 71,3 euro (Oups !)La domanda è:Se in Europa il barile costa uguale rispetto al 2000 Perchè la benzina è aumentata così enormemente?La crisi del petrolio non sembra cosi drammatica per chi <... segue
  • di Steve Watson
      Il presidente della Federal Reserve Bank di New York lunedì ha chiesto la creazione di una struttura bancaria globale, poche ore dopo aver lasciato l’incontro del Bilderberg Group a Chantilly, Virginia. Secondo la lista dei partecipanti di quest’anno al Bilderberg, Timothy Geithner, il presidente della Fed a New York, era presente al meeting segreto. Perciò non è stata una grande sorpresa <... segue
  • di Maeve Kelly
      Blair aveva promesso che in dieci anni i poveri sarebbero diventati tutti ceto medio. Ma un recente rapporto del governo Brown rivela che gli indigenti sono aumentati anche tra la borghesia Quando fu incoronato primo ministro nel 1997 Tony Blair promise agli inglesi che sarebbero diventati tutti «middle-class». I dati pubblicati nei giorni scorsi dal ministero del lavoro e pensioni <... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Michrelangelo Cocco
      Parla l'ex ispettore dell'Onu Scott Ritter: Stati uniti e Israele stanno fabbricando un pretesto per cambiare regime a Tehran, proprio come hanno fatto a Baghdad. E le Nazioni Unite non fanno altro che rendersi complici di questa escalation Ex ispettore delle Nazioni Unite in Iraq (dal 1991 al 1998), William Scott Ritter è diventato molto critico dell'Amministrazione statunitense da <... segue
  • di O.S.
    Sembra ormai imminente la nuova offensiva contro Amara, capitale della provincia di Maysan, dove soldati dell’esercito iracheno, armati di tutto punto, hanno preso posizione in città e nei dintorni per una operazione che, a detta della polizia locale, prenderà di mira i “fuorilegge”.Il Primo Ministro Nuri al Maliki ieri ha fatto un annuncio, nella sua veste di comandante supremo delle forze <... segue
  • di Danilo Zolo
    Mentre Berlusconi e il papa accolgono a braccia aperte George W. Bush, arriva una notizia che getta l'ennesimo cono d'ombra sulla sua figura e, indirettamente, sui suoi alleati.La Corte Suprema degli Stati Uniti ha riconosciuto ai detenuti nel campo-Lager di Guantanamo il diritto costituzionale di ricorrere ai tribunali ordinari contro la loro detenzione. Si tratta della terza sconfitta <... segue
  • di Costanzo Preve
    Fonte: Edizioni all'insegna del veltro
      Costanzo PreveLa quarta guerra mondiale(Con una postfazione di Massimo Janigro, Gli USA sono un impero?)Parma 2008, pp. 192, € 20,00Il periodo storico apertosi con la dissoluzione sociale e geopolitica degli Stati socialisti ispirati all’ideologia del comunismo storico novecentesco realmente esistito (1917-1991), da non confondere con il comunismo ideale utopico-scientifico di Marx <... segue
  • di Ornella Sangiovanni
    Sarà il 19 giugno – giovedì – il “D-day”: il giorno fissato per l’inizio dell’operazione militare contro la provincia di Maysan, l’ultima roccaforte del movimento di Muqtada al Sadr.Dopo l’ultimatum di quattro giorni dato dal premier iracheno Nuri al Maliki affinché tutti coloro che sono in possesso di armi pesanti le consegnino – in cambio di denaro, la data è stata confermata da diversi <... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

  • di Francesco Lamendola
    La Lituania, nel XVII secolo, era ancora un Paese remoto e quasi favoloso, di cui ben poco si sapeva nelle città dell'Europa occidentale. In fondo, il suo fiero popolo si era convertito al cristianesimo appena tre secoli prima, dopo strenue lotte che avevano messo a dura prova dei monaci-guerrieri della tempra dei Cavalieri dell'Ordine Teutonico. Immense foreste popolate di cervi, bisonti, alci, <... segue
  • di Michele Fabbri
    Fonte: michelefabbri
        «Ma se i buoi e i cavalli e i leoni avessero mani e potessero con le loro mani disegnare e fare ciò appunto che gli uomini fanno, i cavalli disegnerebbero figure di dèi simili ai cavalli e i buoi simili ai buoi, e farebbero corpi foggiati così come ciascuno di loro è foggiato».   Questo è il frammento più celebre di Senofane di Colofone, il filosofo presocratico che alcuni hanno <... segue
  • di John Michell
    Fonte: etadellacquario
    pagine 184Euro 16,50Stukeley, Lockyer, Atkinson, Watkins, Thom: questi nomi dicono forse poco onulla, ma appartengono ad alcuni tra gli studiosi che più hanno contribuito,dal ’700 fino a oggi, a svelare il mistero di Stonehenge e degli altri sitimegalitici delle isole britanniche. Scienziati romantici che hanno credutoalla possibilità di un’astronomia antica, rovesciando con provedifficoltosamente <... segue
  • di Francesco Lamendola
    Belle sono le tarde ore della notte, quando la campana del villaggio suona le due, e il silenzio è una cosa viva che respira dolcemente dalla terra. Si sono spente, da tempo, anche le ultime luci; come un presepe addormentato, le case del borgo sono scivolate nel buio, con gli orti e i cortili, con i tetti lucidi di pioggia, con gli alberi dove l'ultimo merlo ha spiegato l'ultima nota del suo <... segue
  • di Carlo Gambescia
    Chi di noi non si è divertito vedendo film come Il sorpasso, Una vita difficile, I mostri, In nome del popolo italiano. Si usciva però dal cinema, con l’amaro in bocca. Perché?Dino Risi, in fondo, non amava gli italiani in carne e ossa, con i loro pregi e difetti. In quei film, ma anche in altri suoi lavori, il regista ci dipingeva esclusivamente come imbroglioni, opportunisti, affamati di sesso e <... segue
  • di Francesco Boco
          Se vi capitasse di guardare tra i vecchi libri e scartoffie delle vostre nonne è probabile che trovereste un diario di quand’erano giovani. Decenni fa era piuttosto diffusa l’abitudine di tenere un libricino che fosse una sorta di autoritratto dei momenti da ricordare. Oggi al diario in formato cartaceo si sono sostituiti i blog su internet, aggiungendo una fruibilità che <... segue
  • di Michele Fabbri
        Quando i mille anni saranno compiuti, Satana verrà liberato dal suo carcere e uscirà per sedurre le nazioni ai quattro punti della terra, Gog e Magog, per adunarli per la guerra: il loro numero sarà come la sabbia del mare. Marciarono su tutta la superficie della terra e cinsero d’assedio il Campo dei Santi e la città diletta. Apocalisse, 20, 7-9 Da questa citazione biblica è <... segue
  • di Emanuele Liut
      Non sono anni facili per l’istruzione italiana. Ormai rassegnata ad un foraggiamento pubblico ai limiti dell’essenziale (si attesta sempre agli ultimi posti in Europa), sembra oltre ciò afflitta da una ben più grave malattia che ne intacca lo spirito e la porta lontana dalle sue mitiche origini di alma mater delle istituzioni, anima fondatrice della cultura, luogo di incontro e <... segue

Scienza e Coscienza Olistica

  • di Marco Bobbio
    L´incertezza della cura. In un campo così variegato come quello biologico è difficile stabilire se per quel singolo paziente un trattamento sia indicato oppure noPerché la medicina estende sempre più il suo campo d´azioneMichel Foucault: Medici e malati non sono coinvolti con pieno diritto nello spazio della malattia; essi vengono tollerati come altrettante perturbazioni difficilmente <... segue

Storia e Controstoria

  • di Giorgio Cosmacini
    Il termine "medico" deriverebbe dal verbo latino "medeor" che significa "rimediare". In età imperiale, la pratica della medicina è promossa a scienza vera e propria: nasce una figura professionale riconosciuta Medicus, la parola e la storia: il configurarsi della parola nello svolgersi della storia, non è univoco. Medico dal latino medeor, mederi, «rimediare», ma in senso più stretto <... segue
  • di Giampiero Mughini
        Negli anni Ottanta, quando nei titoli di prima pagina dei giornali il professore Paolo Signorelli era diventato il mostro per antonomasia della destra politica, né lo conoscevo né sapevo molto di lui.     Se non che fosse uno dei fondatori di "Ordine nuovo", un gruppo iperfascista con cui noi studenti di sinistra <... segue
  • di Massimiliano Lenzi
    Fonte: Secolo XIX
        Venticinque anni fa, alle quattro e un quarto del mattino del 17 giugno, bussano alla porta di una camera dell’Hotel Plaza di Roma. Spalancato l’armadio, aperta una valigia, sequestrata un’agenda telefonica, guardato dentro ai calzini e spaccato un salvadanaio di ceramica a forma di porcellino (non si sa mai) si portano via <... segue
    <br< a cura di Arianna Editrice

La Radio - Peppino Impastato

Prodotti contraffatti: primato italiano - Mercoledi' 18 giugno