Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Il cratere - di Bruno Esposito - Non solo parole Edizioni 2008

 

 

Una Napoli consumata di se stessa ma con una grande forza di agire davvero, quella raccontata da Bruno Esposito, autore contemporaneo gia' noto per le opere pubblicate rispettivamente nel 2004 "Le parole che non fanno rumore" edito da Edizioni Clandestine e "Le avventure di Paspokaz" edito nel 2006 da Non solo parole Edizioni.

"Il cratere" in 150 pagine parla di una citta' combattuta tra il vero e il possibile, dove la realta' non sempre corrisponde a quello che sembra, mentre e' spartiacque tra il lecito e l'illecito. Vite tutt'altro che rassegnate, quelle che passano per i personaggi di Esposito. Vite difficili e deviate dalla realta', vite che devono decidere tra il lecito e l'illecito.

 

Una delle poche metropoli italiane, la citta' di Napoli, cerca di essere vissuta da Esposito nelle sue contraddizioni: per i personaggi del libro il vivere e' ormani un fatto meno reale che non figurato figlio illegittimo della disillusione.

"I soldi che girano qui vengono da fuori" perche' solo quelli di fuori sono veri soldi, come se per la citta' il resto fosse un rimestare di proprieta' gia' nota, senza padrone ma schiavo di tutti. Cosi' come si esprimono il Russo e Topolino.

Conclude Esposito con una immagine piu' che pittorica, mentale tradizionale, quella imagine che qualsiasi turista porta con se', per ricordare la sua Napoli, che poi per chi non e' di Napoli e' fatta proprio cosi'.

Lo stadio, il frastuono i venditori di bandiere e di aggeggi dorati, che se ne stanno li', a controllare, che il Golfo non cambi, mentre dentro, nella citta', la vera Napoli e' fatta di altro.

ISBN 978-88-88850-61-O

Bruno Esposito

Il cratere

Non solo parole EDIZIONI

Marzo 2008


Lunedi' 8 Settembre - Giro di vite sui call center

Venerdi' 5 Settembre 2008 - Immigrazione e integrazione