Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Rassegna Stampa 03/11/2008

<a cura di Arianna Editrice

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Carlo Gambescia
    Non sappiamo chi vincerà le elezioni americane, e neppure ci interessa. E ne abbiamo spiegato il perché, già in occasione delle primarie, in altro post,(http://carlogambesciametapolitics.blogspot.com/2008/01/le-primarie-e-le-elezioni-presidenziali.html ). Quel che invece risulta interessante è capire perché i media italiani hanno riservato uno spazio spropositato < ... segue
  • di Nando Dicè*
       Parlare di giustizia a Napoli è di per sé una barzelletta, ma in una colonia, si sa, le leggi che valgono per i governanti non valgono per i governati. Eppure, l’esperienza diretta di essere “toccati” dalla giustizia italiota è veramente da ridere.  Se cercate giustizia, in forma e sostanza, vi prego, non mortificatemi, ridete, e < ... segue

Ecologia e Localismo

  • di Antonio Felice
    Dunque, contrariamente a quanto l'UE prevede, tolleranza zero OGM nel bio? Il nostro sondaggio del 5-19 ottobre si era concluso con un risultato che dava pochi margini ai dubbi su come il settore sia orientato in Italia. Su 249 partecipanti al sondaggio  217, ovvero oltre l'87 per cento, avevano risposto che l'incompatibilità era e resta totale e le opinioni < ... segue
  • di Giuseppe Altieri
    Gentile Antonio Felice in riferimento al suo editoriale di Greenplanet, di oggi la informo che:se il Ministro Zaia applicasse la legge, recependo la Dir UE 2018 sugli OGM, dovrebbe istituire il Referendum ,  in quanto obbligatorio prima di ogni decisione in materia di ogmA quel punto il nuovo Reg. Ue sarebbe automaticamente sospeso, in attesa di consultazione popolaree l'Italia < ... segue
  • di Stefano Montanari
            Se, oltre al titolo di Principe del Creato, in realtà autoattribuito come quello all’inceneritore di Brescia, l’Uomo volesse competere per il primato universale della stupidità, non ci sono dubbi che vincerebbe a mani basse.Il fatto di aver preteso di uscire dalle regole della Natura ci sta portando a velocità crescente < ... segue
  • di Paolo De Gregorio
     Il capitalismo è forte e resiste perché è in una situazione di fatto in cui i posti di lavoro,  in maggioranza, dipendono dalla sua continuità, mitici operai compresi, e, in assenza di una credibile alternativa, va avanti come una nave che, anche con i motori spenti, ha un forte abbrivio che la fa camminare a lungo.Sembra invincibile e nessuno si scandalizza < ... segue
  • di Paola Desai
     I ghiacci polari si stanno sciogliendo, sia al nord che al sud. E sia per l'Artico, sia per l'Antartico la causa dello scioglimento è il riscaldamento globale provocato dalle attività umane. Forse quest'affermazione non suona nuova per quanto riguarda il polo nord, ma lo è per il sud: «Siamo in grado per la prima volta di atribuire direttamente il < ... segue
  • di Renato Cecchi
        Secondo il comitato intergovernativo dell’Onu sui cambiamenti climatici (Ipcc), per avere una qualche speranza di mantenere le concentrazioni atmosferiche di CO2 al di sotto della soglia di allarme di 550 ppm, entro e non oltre il 2030 dovrebbe essere prodotto un settimo di tutta l’energia da tecnologie senza carbonio. Entro il 2050 quella percentuale dovrebbe salire < ... segue

Economia e Decrescita

  • di Marco Cedolin
       Secondo i dati diffusi dall’INPS l’incremento della cassa integrazione nell’ultimo anno ha sfiorato il 70% e nell’ultima mensilità oggetto di rilevazione, quella fra agosto e settembre, l’aumento medio è stato del 53% con una punta massima del 113,79% per quanto riguarda gli impiegati.Le aziende che stanno ricorrendo alla cassa integrazione < ... segue
  • di Luigi Di Stefano
       Dalla nuova grande depressione all’iperinflazione  Che cos’è questa crisi? - recitava un motivetto degli anni ‘30 - Lasci stare il gavazzare, provi un poco a lavorare e vedrà, che la crisi passerà! Gia, perchè anche gli anni ‘30, a partire dal fatidico 24 Ottobre 1929, furono attraversati da una crisi terribile, < ... segue
  • di Stephen Gandel
      A Wall Street lo Zio Sam ha un nuovo nome, “Sugar Daddy”. I bonus per i trader e i banchieri d'affari sono previsti in caduta del 40% quest'anno. Ma a detta degli analisti e dei consulenti del lavoro la flessione sarebbe molto più grave, forse pari al 70%, se non fosse per gli sforzi del governo atti a sostenere le società finanziarie. “La paga di < ... segue
  • di Gianfranco La Grassa
       Viviamo in un chiaro – non per tutti ovviamente – regime di menzogna; ogni cosa venga detta o fatta ha un significato differente da quello che viene sbandierato nel dirla o farla. E’ in atto il tentativo – in particolare della sinistra, ma non solo – di creare un clima di caos e di ingovernabilità, gridando come al solito “al lupo” (in < ... segue
  • di Andrea Bertaglio
    I problemi che stiamo vivendo in questo preciso momento storico, siano essi di carattere economico piuttosto che finanziario, sociale o ambientale, non possono essere risolti con le pseudo-soluzioni offerte dal mondo politico-economico.Cio’ di cui abbiamo veramente bisogno non e’ altra (improbabile) crescita economica, che invece di attenuare le disparita’ sociali le aumenterebbe < ... segue
  • di faremondo
    Fonte: faremondo
     Cielo della terrad'ora in avantiogni anno è un premio Yotaro Issa Non se ne sono accorti o quasi. Il loro "mestiere" (di giornalisti e simili) è altro, da gran tempo. A parte qualche eccezione, di cui diremo, gli eventi italiani di queste ultime settimane vengono letti "slegati", nemmeno un po' di stucco fra le mattonelle. Dunque dalle < ... segue
  • di Marco Girardo
    Fonte: wallstreetitalia
      Giancarlo Galli ripercorre gli intrecci – molto spesso incestuosi – fra «politica, economia e finanza in Italia fino al grande crac». Un'impietosa analisi della nostra classe dirigente, adeguata solo a... Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell' autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane < ... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Alex Lantier
    Ieri il Wall Street Journal ha riferito dei piani degli Stati Uniti di aprire negoziati diretti con i leader talebani in Afghanistan. Il fatto che la notizia sia stata data dal Journal, un giornale finanziario conservatore, dimostra che non si è trattato di uno scoop giornalistico ma di una dichiarazione pubblica sul nuovo orientamento della politica estera statunitense.Secondo il Journal, < ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

  • di Mario Grossi
     Con mio profondo sollievo dopo 4 anni di ricerche indefesse finalmente la verità è venuta a galla.  Vengo informato da un articolo circostanziato che una commissione di storici, tra i più qualificati si dice (compaiono però nella lista dei membri un tal Gotz Bergander e Helmut Schantz entrambi con la qualifica di testimoni e poi Nicole Schonherr del < ... segue
  • di Stefano Andrini
     Giuseppe Fanin, insieme a tanti nostri sacerdoti uccisi da un odio insensato e cieco, è una delle pietre immacolate con cui il Signore ha costruito l’edificio delle comunità cristiane dell’Emilia Romagna. Vittime di un disegno insano che pensava di edificare una società di uguali mediante l’uccisione di innocenti. E se a noi sono stati risparmiati anni < ... segue
  • di Giorgio Ruffolo
         Gli accordi di Bretton Woods (luglio 1944) segnarono un momento fondamentale nell’economia mondiale della seconda metà del ‘900. Dopo il fallimento del sistema di cambi fissi delle monete basato sulla loro convertibilità in oro (golden standard) e dopo i disastri di un protezionismo considerato una delle cause della Seconda guerra mondiale, < ... segue
  • di Federico Rampini
         Federico Rampini esamina i provvedimenti politici adottati contro le crisi economiche succedutesi durante il ‘900. Egli individua il nodo cruciale della regolamentazione dei mercati finanziari nel Glass Steagall Act, che nel 1933 separò rigidamente le banche commerciali dalle investment bank. Le prime potevano solamente raccogliere i depositi dei < ... segue
  • di Ernesto Galli della Loggia
       In occasione dell’approssimarsi dell’anniversario del 4 novembre 1918, giorno di proclamazione della vittoria sull’Austria-Ungheria, si moltiplicano gli interventi di riflessione sul significato che la Prima guerra mondiale ebbe per il nostro paese. Secondo Ernesto Galli della Loggia, vi sono alcuni elementi di quel cruciale momento storico che si ripetono nella < ... segue

Maramaldo dietro l’angolo (Archivio Fini: per abbonati)

Soli (Archivio Fini: per abbonati)