Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Rassegna Stampa 04/11/2008

<a cura di Arianna Editrice

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Eugenio Orso
        28 di ottobre del 2008, fuori è ancora buio e mia moglie dorme. Me ne vado in cucina caracollando, con gli occhi cisposi e ancora chiusi, a bere una tazza di caffè del giorno prima, ormai drammaticamente freddo. Molto zucchero, per avere un po’ di energia e affrontare l’ennesima giornata, fra l'altro piovosa, di un periodo di crisi che dicono essere < ... segue
  • di Simone Vannuccini*
    Fonte: eurobull
     L’accento posto negli ultimi giorni sulla valenza identitaria e patriottica della giornata del 4 novembre, festa delle forze armate e dell’unità nazionale, rientra nello schema più generale di un revival nazionalista che sta investendo tutto il vecchio continente. Incapaci di risolvere i problemi di una società ormai troppo legata alle opportunità < ... segue
  • di Claudio Risé
     Negli ultimi giorni le piazze italiane sono diventate teatro di vari tipi di proteste. L’osservazione della psiche, del profondo, mostra però una tendenza diversa da ciò che appare all’esterno e viene ripreso dai telegiornali. Quella non di esporsi, ma piuttosto di ripararsi, non di gridare, ma di ascoltare con attenzione i segnali dell’ambiente circostante, < ... segue
  • di Enrico Piovesana
    Dopo aver spulciato i rapporti finanziari che i due candidati presidenziali trasmettono alla Commissione Elettorale Federale, il prestigioso Center for Responsive Politics (organizzazione non governativa Usa che monitora i legami tra finanza e politica) ha pubblicato sul suo sito web OpenSecrets.org la lista dei maggiori sostenitori di Obama e McCain.Goldman Sachs, JPMorgan Chase, Citigroup, UBS e < ... segue
  • di Guido Dalla Casa
       «Creare delle esperienze gioiose per i bambini è una caratteristica importante della nostra pedagogia; confidiamo che farlo quando gli studenti sono in giovane età permetterà loro di affrontare meglio i problemi nel mondo quando saranno più grandi.»Fritjof Capra – Ecoalfabeto. L’orto dei bambiniIl sottofondo culturale che condiziona < ... segue

Ecologia e Localismo

  • di Pietro Greco
        I polli hanno perduto il 50% della loro antica biodiversità in tutto il mondo. Lo affermano William M. Muir della Purdue university degli Stati Uniti e il suo team di ricerca in un report scientifico appena pubblicato sui Proceeding of the national academy of sciences (Pnas). Il gruppo ha studiato il Dna di 2.500 polli tra quelli allevati e commerciati in tutto il pianeta < ... segue
  • di Lorenzo Partesotti
        L´attualità ci pone di fronte a una profonda crisi economico/finanziaria che a ben vedere ha strette connessioni con la crisi energetica ed ambientale da tempo in atto.In questo nuovo scenario occorre quindi collocare la proposta di un ritorno all´energia nucleare, proposta che ora deve fare i conti con il problema dei reali ed elevatissimi costi complessivi, < ... segue
  • di Marco Cedolin
       Silvio Berlusconi ha recentemente ribadito che in primavera verrà presentato un nuovo Piano Energetico Nazionale all’interno del quale troverà spazio il rilancio dell’energia nucleare, da ottenere attraverso la costruzione di nuove centrali atomiche in Italia. La volontà del governo di sdoganare l’atomo dalla soffitta in cui giace da < ... segue

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di James Petras
      Le elezioni e la responsabilità dell'intellettuale di dire la verità in faccia al potere Le elezioni presidenziali negli Usa, ancora una volta, ci forniscono una prova cruciale dell'integrità e della condotta coerente degli intellettuali Usa. Se è dovere e responsabilità dell'intellettuale pubblico di dire la verità in faccia al potere, < ... segue
  • di Thierry Meyssan
      I media degli Stati membri della NATO danno un’ampia copertura alle elezioni presidenziali negli USA. Così facendo, trasmettono un doppio messaggio: l’avvenire dei popoli alleati si gioca a Washington, e gli Stati Uniti sono un modello di democrazia. Ora, è risaputo che l’elezione del presidente USA è falsata dal denaro. L’edizione 2008 è < ... segue
  • di Chalmers Johnson
    “Nella sua «Revisione della posizione globale», il Pentagono suddivide ora le proprie installazioni militari in tre categorie. La prima è quella delle basi operative principali (Main Operating Bases o MOB), dove si trovano forze combattenti permanenti, vaste infrastrutture (caserme, piste aeroportuali, hangar, strutture portuali, depositi di munizioni), sedi di comando e < ... segue
  • di Andrea Perrone
      Relazioni di sudditanza con Washington, sostegno crescente alla guerra in Afghanistan, situazione del Congo e prospettive dell’Unione per il Mediterraneo. È questa l’agenda della riunione informale dei ministri degli Esteri Ue che si è tenuta ieri a Marsiglia, al Palais du Pharo, e che proseguirà anche oggi nel cosiddetto incontro informale di < ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

  • di Elena Dusi
    In Galilea, culla delle religioni monoteiste, è stato scoperto un sito dove era sepolta una maga Gli archeologi israeliani hanno trovato gli oggetti per i riti soprannaturali: gusci, corni e ciotoleAvevano il compito di guarire e accompagnare le anime dei defuntiPrima di diventare terra santa, il medio oriente era terra di sciamani. In quella Galilea che oggi è il fulcro < ... segue
  • di Ernst Jünger
       In esclusiva, per gentile concessione dell'editore Guanda, alcuni stralci tratti da Giardini e strade (pagg. 210, euro 18,50) di Ernst Junger, il diario che il grande letterato tedesco scrisse tra il 3 aprile 1939 e il 24 luglio 1940. in esso Junger racconta i mesi cruciali dell'avanzata tedesca verso Parigi, il suo ritorno sotto le armi, il brusco passaggio < ... segue

Obama volto nuovo degli Stati Uniti? No, solamente un ingranaggio delle lobby

"Gli Stati Uniti possono cambiare?" Ecco la (utile) domanda da porsi