Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 19/09/2008


a cura di Arianna Editrice

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Eugenio Benetazzo
      Once we were bankers, cioè una volta eravamo banchieri, così si presenteranno tra dieci anni davanti ad una pinta di birra in un qualche squallido pub di alcolizzati, molti consiglieri di amministrazione di istituti di credito e di banche d'affari che sono destinati a fallire nei prossimi trimestri. Ormai le prime pagine dei giornali si sprecano con titoli sempre più drammatici del tipo <... segue
  • di Marco Cedolin
      All’inizio degli anni 90 toccò agli operai, quando sull’onda della “storica” marcia dei 40.000 colletti bianchi di Torino venne soppressa la scala mobile ed un’intera categoria di lavoratori iniziò a perdere i propri diritti acquisiti nel tempo, mentre la altre categorie plaudivano il ridimensionamento dei troppi privilegi di cui si riteneva gli operai godessero. Qualche anno dopo fu la <... segue
  • di Carlo Gambescia
    L’esultanza dei piloti ma anche il visibile imbarazzo di Epifani, costretto dopo anni di mediazioni al ribasso a dire no per ragioni politiche, sono scene che non fanno pensare al ritorno della lotta di classe, ma a un' Italia che vola, dove ormai prevale il si salvi chi può. Soprattutto una volta abbandonata qualsiasi idea di mantenere la proprietà pubblica della “compagnia di bandiera”.Perché la <... segue
  • di Carlo Vulpio
    Fonte: toghe.blogspot.com
      Pubblichiamo alcune riflessioni, inedite, di Carlo Vulpio, che interviene nel dibattito in corso sul nostro blog sui casi Forleo e De Magistris. Carlo Vulpio è giornalista del Corriere della Sera. Firma autorevole di quella testata. Autore del documentatissimo libro “Roba nostra. Storia di soldi, politica, giustizia nel sistema del malaffare”. L’avere affidato al nostro blog queste sue <... segue
  • di Miguel Martinez
      Avevo promesso un post per rispondere a un commento di Rosalux, e adesso mi tocca farne due.Perché Rosalux ha scritto di nuovo qualcosa di molto interessante e che condivido totalmente: "Una comunicazione può essere efficace e al tempo stesso infondata o fondata su presupporsi falsi. Berlusconi ha convinto il 60% degli italiani di star facendo un ottimo lavoro. Ha fatto tagli alla scuola, e <... segue
  • di Uriel
    Fonte: Wolfsteep
          Vorrei dire una cosa che non leggerete mai sui giornali di confindustria. E cioe' vorrei spiegare il legame fortissimo che c'e' tra il precariato del lavoro e l'attuale crisi dei mutui subprime. Punto primo: il mutuo subprime e' un mutuo a rischio dato ad un cosiddetto NINJA, che significa "No Income, No Job or Asset". Si tratta del lavoratore che in Italia viene chiamato <... segue
  • di Gabriele Adinolfi
      Anatomia di una trattativa condotta in un quadro sgretolato. Prospettive per i nuovi scenariL'annunciato fallimento delle trattative per l'acquisto dell'Alitalia può avere esiti diversi. Il più probabile è che la nuova proprietà, la cordata della Cai, che ha poi deciso per il ritiro, si trovi ugualmente a comprare a prezzi ancor più stracciati la compagnia in liquidazione per poi rivenderla <... segue

Ecologia e Localismo

  • di Giada Saint Amour di Chanaz
      «La sovranità alimentare è il diritto dei popoli ad alimenti nutritivi e culturalmente adeguati, accessibili, prodotti in forma sostenibile ed ecologica, ed anche il diritto di poter decidere il proprio sistema alimentare e produttivo.»27 febbraio 2007Dichiarazione di NYÉLÉNIVillaggio di Nyéléni, Sélingué, Mali I cosiddetti “consumatori” apprezzano sempre di più i cosiddetti “prodotti <... segue
  • di Marinella Correggia
     Prima ecoingiustizia. L'Africa è fra le aree più ricche del mondo quanto a dotazioni in risorse naturali, non solo minerarie, eppure è il continente più «ricco» di miseri e affamati. Seconda ecoingiustizia. L'Africa è fra le zone che più soffrono e soffriranno per i cambiamenti climatici (secondo il rapporto Fao «Climate Change Adaptation and Mitigation: Chellenges and Opportunities for Food <... segue
  • di Marinella Correggia
     Il governo spagnolo pianterà 45 milioni di alberi nei prossimi quattro anni per combattere la desertificazione e il degrado dei suoli accentuati dai cambiamenti climatici, e al tempo stesso per contribuire a ridurre l'anidride carbonica in atmosfera. In un paese che per un terzo è minacciato dalla desertificazione, il progetto creerà 670.000 giorni di lavoro. La riforestazione sarà <... segue
  • di Alessandro Farulli
      Probabilmente passerà alla storia come la crisi del 2008. Che c’è solo da sperare non sarà archiviata subito dopo quella del 2009. Le possibilità di superarla ci sono, sia ben chiaro, il genere umano supera sempre tutto. Anche le cose più atroci. Il punto sono le macerie che lasci alle spalle. Che oggi più di ieri non sono solo le vittime sul campo (sotto forma anche di <... segue

Economia e Decrescita

  • di Noam Chomsky
      Può spiegarci dettagliatamente come ha fatto la corporation a diventare così potente? Come ha fatto a diventare così potente? Bene, lo sappiamo molto bene. Alla fine del XIX secolo ci sono stati enormi fallimenti, dei disastri economici. C'è stato un breve esperimento, un brevissimo esperimento, di qualcosa di simile al capitalismo, con mercati non realmente ma parzialmente liberi, e <... segue
  • di Raffaele Ragni
      La finanza islamica non ha risentito della recente crisi dei mutui subprimes americani. Essendo vietati il prestito ad interesse e la commercializzazione dei debiti, gli investitori musulmani non corrono il rischio di acquistare prodotti complessi, come le famigerate collaterized debt obligations, che hanno scatenato la crisi. L’autorevole agenzia di rating Moody’s stima che gli asset <... segue
  • di Filippo Ghira
      La crisi finanziaria nata negli Stati Uniti continua a far sentire il suo effetto su tutti i mercati internazionali. Dopo il crollo di due banche speculatrici come Morgan Stanley e Goldman Sachs, ieri tutte le principali Borse asiatiche hanno registrato consistenti perdite. Da Shangai a Tokyo, da Hong Kong a Mumbay tutte hanno pagato la propria esposizione verso il <... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Enrico Galoppini
      Il 17 settembre, a Torino, presso il Centro culturale italo-arabo Dar Al-Hikma, si è svolto il convegno "Il Caucaso in Fiamme. La reale posta in gioco nella "crisi in Georgia" e la fine dell'unipolarismo americano". L'iniziativa, inserita nell'ambito dei seminari 2008-09 di "Eurasia. Rivista di Studi geopolitici", ha visto la partecipazione di due ottimi conoscitori della questione che, <... segue
  • di Noam Chomsky
    Nel mese di giugno [2000, n.d.T.], il dipartimento di Stato, a Washington, ha eliminato l’espressione Stato canaglia (1) dal suo linguaggio diplomatico, in favore della categoria più generica di State of concern (Stato fonte d’inquietudine), al fine di avere una flessibilità di manovra maggiore nelle relazioni con gli Stati così designati. Riservata a sette Paesi ben precisi (Corea del Nord, Cuba, <... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

  • di Francesco Lamendola
        Di tutti gli incrociatori ausiliari tedeschi della «prima generazione» (se così possiamo chiamarla), ossia che si trovavano sugli oceani al momento dello scoppio della prima guerra mondiale, il Cap Trafalgar fu quello che ebbe vita più breve, ma anche quello che conobbe la vicenda più drammatica (cfr. il nostro precedente articolo Le due crociere della nave corsara Möwe, dicembre <... segue
  • di Alessandro Gilioli
    Fonte: http://gilioli.blogautore
      Voi lo ignorate, ma un gigantesco maremoto provocato dal distacco di un blocco vulcanico di 500 chilometri cubici dall’isola di La Palma, alle Canarie, sta per sommergere tutta la Florida e parte della Gran Bretagna. Voi lo ignorate, ma i vertici delle compagnie d’assicurazione lo sanno benissimo e infatti stanno adeguando tariffe e premi in vista dell’evento. Allo stesso modo, forse <... segue
  • di Fernando Riccardi
      Qualche settimana fa Enzo Sindoni, sindaco di Capo d’Orlando, ha demolito a colpi di martello una targa che dedicava a Giuseppe Garibaldi il piazzale antistante la stazione ferroviaria del suo comune. “Il mio gesto eclatante - ha affermato - non vuole cambiare il corso della storia ma soltanto ristabilire i fatti per come realmente si sono svolti. Garibaldi, proprio qui, con la <... segue
  • di redazionale
    Fonte: Centro Studi Tradizionali AMOR ROMA
    lunedì, 6 ottobre 2008, ore 18:30 Marte Un dio italico delle origini Daniele Liotta I Riti di Flora Ierobotanica rituale e Fitonimie sacre nell'Italia protostorica Mario Giannitrapani Giano Il dio primigenio dei Popoli Italici Ernesto Roli Centro Studi Tradizionali AMOR ROMA via Bezzecca 1D, Roma (metro A: Repubblica; metro B: Castro Pretorio) Per ogni informazione: lacittadella@email.it <... segue

RASSEGNA STAMPA DEL 20/09/2008

RASSEGNA STAMPA DEL 18/09/2008