Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 22/11/2009

a cura di Arianna Editrice

Indice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Politica e Informazione

  • di Antonio Serena
    Fonte: liberaopinione
    Scrisse Niccolò Machiavelli: “Governare è far credere”. Se il problema è tutto qui, dobbiamo convenire che i governi di destra succedutisi al potere dal maggio del 1994 ad oggi  hanno fatto un egregio lavoro.Del resto, se si andasse oggi alle urne, l’attuale governo strapperebbe ancora un ampio consenso, favorito in questo dall’assoluta ... segue
  • di A. Berlendis
      Affermava Bobbio scandalizzato: “Ciò che in regime democratico è assolutamente inammissibile è l’esistenza di un potere invisibile che agisce accanto a quello dello Stato, insieme dentro e contro, sotto certi aspetti concorrente, sotto altri aspetti connivente, che si vale del segreto non proprio per abbatterlo ma neppure per servirlo. Se ne vale ... segue
  • di Giovanni Sartori
    Francesco Alberoni scriveva giorni fa (il 20 ottobre) che «Persi gli ideali a cosa si rivolge la spinta umana? Solo al potere e al denaro». Sì: ma è utile approfondire. In primo luogo, non dobbiamo confondere ideali con ideologie. Sono cose diverse e anche nemiche. Intesi come obiettivi di valore gli ideali acquistano centralità, nella politica, con ... segue
  • di Sergio Romano
    Se fosse possibile scegliere tra la riforma della giustizia e una delle tante riforme di cui il Paese ha bi­sogno (pensioni, sistema fiscale, educazione, funzione pubblica) non avrei alcun dubbio. Sceglierei senza esi­tare la riforma della giustizia. Le cause civili sono interminabili e la durata dei procedimenti sta procurando danni irre­parabili, tra l’altro, all’economia ... segue

Ecologia e Localismo

  • di Yuri Leveratto
    Fonte: yurileveratto
      L’Amazzonia colombiana occupa un territorio immenso, di circa 482.000 chilometri quadrati. Si estende su 6 dipartimenti: Amazonas, Putumayo, Caquetà, Vaupés, Guaviare e Guainìa. Fin dall’epoca della conquista spagnola questi enormi territori quasi disabitati sono stati sfruttati indiscriminatamente, soprattutto per ottenere il prezioso caucciù ... segue
  • di Salvina Elisa Cutuli
    La Sicilia è diventata la piccola Woodstock dei Gas dopo l’incontro avvenuto lo scorso giugno a Petralia Sottana con i rappresentanti di tutti i Gas d’Italia. Ma non finisce qui. Sono tante le proposte e le idee pronte a spiccare il volo per un futuro nuovo, diverso e sostenibile. Grazie ai Gas numerose famiglie riescono ad acquistare prodotti freschi a prezzi ... segue
  • di Andrea Boretti
    Con 302 voti favorevoli e 263 voti contrari passa anche alla Camera il decreto Ronchi che segna l'apertura al privato della gestione dell'acqua pubblica. Il decreto legge che privatizza l'acqua, dopo aver incassato la fiducia al Senato, passa anche alla Camera e a votare in aula c'era anche BerlusconiIl decreto legge che privatizza l'acqua, dopo aver incassato la fiducia ... segue
  • di Giuseppe Carpentieri
     Cosa dicono diritto e Costituzione: “In relazione alla loro funzione pubblica, i beni demaniali sono sottoposti ad un particolare regime giuridico, che li pone fuori commercio, essi sono inalienabili e imprescrittibili: non se ne può acquistare la proprietà a nessun titolo, nemmeno per usucapione. I beni demaniali sono infruttiferi: non procurano entrate, se non ... segue
  • di Palo Berdini
    Fonte: eddyburg
    La dissennata cementificazione del territorio e la distruzione del paesaggio vanno avanti da anni. Qui troverete per la prima volta l'analisi delle impressionanti cifre che documentano il “grande sacco dell’Italia”. Le tavole sono consultabili nel file allegato in calce al testo.1. Stop al consumo di suolo Contro la dissennata cementificazione del territorio e la distruzione ... segue

Economia e Decrescita

  • di Rhomas Colignatus*
    Fonte: mercatoliberotestimonianze
    SommarioUna corretta gestione della contabilità comporta che:1.le banche centrali si conformino alla prassi della Federal Reserve di distinguere tra Stato patrimoniale o Bilancio e Dichiarazione sulla Condizione;2.la moneta decretizia (“fiat money”) non figuri al passivo nel bilancio;3.la banca centrale non iscriva a bilancio titoli del debito pubblico più di quelli che ... segue
  • di Gianfranco Bologna
    Il valore degli ecosistemi e della biodiversità è oggi paradossalmente invisibile all’economia che guida le scelte politiche nel mondo interoLa crisi economica è anche un sintomo della più ampia crisi sociale, ambientale e di valori delle nostre società industrializzate e degli effetti perversi che i fenomeni di globalizzazione, completamente fuori ... segue
  • di Ambrose Evans-Pritchard
     In un rapporto intitolato “Worst-case debt scenario”, il team di gestione degli asset della banca ha dichiarato che nell’ultimo anno i pacchetti di salvataggio statali hanno solamente trasferito i debiti privati sulle spalle ormai incurvate degli stati, creando una nuova serie di problemi.Il debito complessivo, come percentuale del PIL, è ancora eccessivamente ... segue
  • di Giulio Sensi
    Fonte: altreconomia
      In questi giorni si discute di fame e di diritto al cibo. Ne parlano centinaia di rappresentanti di movimenti e organizzazioni indigene e contadine, riunite a Roma nel forum parallelo a quello ufficiale della Fao (Food and Agriculture Organization), in programma fino al 17 novembre nella capitale. A World Food Summit non ci sono, nonostante le attese, i capi di Stato dei Paesi ... segue
  • di Debora Billi
    E' su tutte le prime pagine online il caso Alcoa: a Portovesme, in Sardegna, i lavoratori si sono chiusi nell'impianto e impediscono a chiunque di entrare e uscire, dirigenti compresi. Già immagino chi griderà che "è contro la legge".2000 posti di lavoro a rischio, Alcoa che vuole chiudere l'impianto. Eppure, non è un caso di "azienda in ... segue
  • di Marco Da Buscareta
      Novembre 2009. Se un commentatore dovesse procedere ad una sintesi estrema su quanto è stato fatto dopo la crisi finanziaria del 2008, al fine di prevenire il ripetersi di simili eventi, probabilmente scriverebbe: nulla. Durante questo periodo si è riunito il G8, varie volte il G20, fiumi di parole sono state riversate dai media, inchiostro a profusione: nulla. Tutti ... segue
  • di GEAB
    Così come anticipato da LEAP/E2020 nel febbraio scorso, in mancanza di una rifusione generaledel sistema monetario internazionale, il mondo è prossimo ad entrare nella fase di smembramentogeopolitico mondiale della crisi sistemica globale. Per l'anno 2010, sulla base della depressioneeconomica e sociale, e dell’aumento del protezionismo, quest'evoluzione ... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Dagoberto Husayn Bellucci
    Il Libano che ha trovato finalmente il suo assetto istituzionale con la costituzione del governo di unità nazionale presieduto da Sa'ad Hariri rimane un paese ad alto rischio bellico: è di poche ore fa la notizia, riportata dall'agenzia stampa ufficiale libanese Nna, che un veicolo-spia israeliano sarebbe stato oggetto della rappresaglia da parte dell'esercito ... segue
  • di Aaron Levitt
       Quando ho saputo la prima volta che i New York Mets2 stavano tenendo una raccolta di fondi per il - non profit - Hebron Fund al Citi Field3 , a sostegno dei coloni israeliani della città di Hebron nella Cisgiordania occupata, avevo sinceramente pensato che fosse uno scherzo, per quanto scadente. Quando ho capito che si trattava di un evento reale e programmato, ancora quasi ... segue
  • di Giancarlo Chetoni
    Fonte: cpeurasia
    Attorno all'Inquilino del Quirinale va coagulandosi tutto il peggio di questa Repubblica delle Banane. In attesa dell'ennesima giravolta dei "Fratelli d'Italia"... Il 2 Novembre il Ministro del Petrolio dell’Iraq ha firmato un accordo preliminare con Eni, Gruppo Usa Occidental e sudcoreana Kogas per lo sfruttamento del giacimento di Zubair ed è in trattativa con ... segue
  • di Jean-Claude Paye
         Il caso Swift è scoppiato quando, nel 2006, la stampa statunitense rivelò che questa società aveva, dopo gli attentati dell’11 settembre 2001, trasmesso clandestinamente al Dipartimento del tesoro degli USA alcune dozzine di milioni di dati confidenziali relativi alle operazioni dei suoi clienti [1]. Swift, società americana di diritto ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

I politici fanno le leggi, le devono anche rispettare

Perché l'Uganda non si compra un bel Leonardo?