Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

RASSEGNA STAMPA DEL 02/04/2009

A cura di Arianna Editrice

Indice

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Articoli

Ecologia e Localismo

  • di Valerio Pignatta
    «Certi strumenti sono sempre distruttivi, qualunque sia la mano che li governa: la mafia, i capitalisti, una ditta multinazionale, lo Stato o anche un collettivo di lavoratori. Così è, ad esempio, per le reti autostradali a corsie multiple, per i sistemi di comunicazione a grandi distanze che utilizzano una larga gamma di frequenza, e così anche per le miniere a cielo ... segue
  • di Salvina Elisa Cutuli
    Reggio Calabria è risultata vincitrice alle olimpiadi del riciclo. A contendersi il titolo anche altre città italiane, quali Milano, Roma, Bologna, Firenze e Palermo. L’incremento nella raccolta raggiunto dalle metropoli nella gara in un anno consentirebbe un risparmio di emissioni nocive pari al blocco del traffico nelle 6 città per 1 giorno. Niente male. In barba ad un ... segue
  • di Claudia Pecoraro
    Ci siamo occupati tante volte del bene più prezioso che abbiamo, l’acqua, attorno a cui, tra usurpazioni e tentativi di privatizzazione, non si placano i giochi di potere. Purtroppo ci tocca indignarci anche riguardo alle concessioni che le Regioni conferiscono alle società imbottigliatrici. A farne le spese, come sempre, è il consumatore. La maggior parte delle ... segue
  • di Alessandra Colla
     Che brutta storia, quella di Modica e del piccolo Giuseppe Brafa, sbranato da un branco di cani randagi. Una cosa terribile.Il fatto è che a me ne vengono in mente anche altre, di terribilità: come, per esempio, il fatto che questi animali fossero famelici al punto di vedere in un essere umano una preda. O che questi cani, che avrebbero dovuto essere custoditi in un luogo ... segue

Economia e Decrescita

  • di Federico Rampini
    In gergo tecnico si chiama “currency swap”: è un’intesa bilaterale fra le due banche centrali di Pechino e Buenos Aires per i regolamenti valutari dell’interscambio tra le due nazioni. In partenza l’accordo-swap vale 70 miliardi di yuan o renminbi (la valuta cinese) ma potrà essere aumentato a seconda della crescita dell’import-export bilaterale. ... segue
  • di Enrico Piovesana
    Londra si prepara al summit dei G20 di stamattina in un clima di tensione che ricorda quello che precedeva il tragico G8 di Genova del 2001. Le autorità danno per scontati violenti disordini in occasione delle proteste del movimento no-global e anti-capitalista che scenderà in piazza con lo slogan "Assalta le banche!". Un esercito di almeno 10 mila agenti antisommossa ... segue
  • di Francesco Bevilacqua
    Qualche giorno fa abbiamo introdotto l’argomento dello SCEC - Solidarietà ChE Cammina - riportando la cronaca di una interessante giornata organizzata al Cen. Ser. di Rovigo per effettuare il lancio ufficiale dell’Arcipelago SCEC Veneto. È ora opportuno entrare però nel dettaglio e spiegare nel particolare cosa è lo SCEC, com’è organizzato ... segue
  • di Joseph E. Stiglitz
    Fonte: ildirittodisapere
      Alcuni pensano che eleggere Barak Obama avrebbe cambiato le sorti degli Stati Uniti. Non è a fatto così, ci sono già alcuni che cominciano a incolpare Obama e la sua squadra. Infatti Obama ha ereditato un’economia in caduta libera ed era impossibile che potesse cambiare la situazione entro poco tempo da quando ha presso la guida del paese. Qualche mese prima ... segue
  • di Beppe Grillo
     Oggi ho parlato al Parlamento Europeo. Riporto una sintesi del mio intervento:"La scorsa settimana sono stato convocato al tribunale di Parma come teste, come persona informata sui fatti perché in un mio spettacolo dissi, due anni prima del fallimento, che la Parmalat era in bancarotta. Lo sapevano tutti, giornalisti, Consob, Banca d’Italia, ma fino all’ultimo giorno ... segue
  • di Antonio Grego
    Fonte: cpeurasia
      Per guardare oltre le "pacche e i sorrisi" del G20 in corso... Mentre si è completato il processo di unificazione del PDL, sfornando il partito del pensiero unico liberalcapitalista, di cui il PD è la copia ad uso degli antiberlusconiani, la crisi economica continua a peggiorare, con previsioni per i prossimi mesi e anni sempre più catastrofiche. Malgrado ... segue
  • di Tito Pulsinelli
    Fonte: selvasorg.blogspot
      PRAI (Paesi Ricchi Altamente Indebitati), BRIC (Brasile, Russia, India e Cina) e gli altriNella città di Londra, a breve ci sarà il raduno dei capi di Stato vip, alla ricerca del bandolo della sempre più intricata matassa della “crisi”. Saranno i soliti noti del G7 –cioè quelli che fino a dicembre ripetevano “..ma che crisi, ... segue
  • di Nadia Djabali
      I fondi speculativi cominciano ad interessarsi del fondiario. Dal Brasile all'Indonesia, dal Madagascar all'Ucraina si accaparrano milioni di ettari accanto a multinazionali o a Stati ricchi che mancano di terreni da coltivare. La corsa all'accaparramento delle terre sembra essere partita. I piccoli agricoltori espropriati e le comunità autoctone represse sono i primi a ... segue
  • di Antonino Amato
    Fonte: Antonino Amato
     A leggere i giornali viene voglia di dire: “Perché si sono riuniti”? E, invece, no. Perché qualche risultato comincia a vedersi: 1.             si rinsalda il “legame storico” tra USA e Gran Bretagna (1); 2.             si conferma lo ... segue
  • di Ilvio Pannullo
     Loro sono gli uomini del gruppo Europe2020, che intorno al 15 di ogni mese pubblicano uno dei migliori report di geopolitica del mondo. Da due anni a questa parte il gruppo Europe2020 ha messo a segno previsioni socioeconomiche molto accurate, il che gli ha conferito grande credibilità. Furono infatti proprio loro a prevedere, con largo anticipo, le convergenti crisi sociali, ... segue
  • di Uriel
    Fonte: wolfstep
    Visto che da domani si andra’ nel merito del G20, c’e’ stata una lunga pausa riguardante le discussioni in materia di economia. Visto che da domani conto di parlarne, vedo di riassumere un pochino di schieramenti e di posizioni, giusto per capire chi ci sara’ e chi no , e che cosa vogliono i vari partecipanti.Gli USA. Obama non puo’ regolamentare davvero i mercati ... segue
  • di Carmelo R.Viola
    Premesse1 - Il sistema capitalistico ripete in veste antropico-surrettizia la pulsione predatoria della foresta e pertanto è normale che ci siano vincitori e vinti.2 - L’impresa capitalistica è costituita da uno o più uomini di affari che cercano di depredare altre imprese: ciò avviene producendo e facendo acquistare non importa quale prodotto. Per fare ciò ... segue
  • di Ralph Nader
    Permettetemi di iniziare con un problema d'equità.Perché dovreste pagare dal 5 al 6% di tassa sulle vendite per comprare le necessità della vita, quando domani qualche speculatore di Wall Street può comprare $100 milioni di controvalore di derivati Exxon e non pagare un penny di tassa?Fatemi aggiungere un problema di senso comune.La premessa di base della tassazione ... segue

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • di Pepe Escobar
      Quello che accade sull'immenso campo di battaglia per il controllo dell'Eurasia fornirà gli elementi decisivi nella corsa sfrenata verso un nuovo, policentrico ordine mondiale, il cosiddetto Nuovo Grande Gioco.La cara vecchia insensata “ guerra globale al terrore” che il Pentagono ha astutamente ricommercializzato come “la guerra lunga”, ha una ... segue
  • di Uri Avnery
      Con l'aggiunta cosmetica dei laburisti l'esecutivo vuole continuare la colonizzazione della Palestina. Ma gli Stati uniti hanno svoltato a sinistra e potrebbero rappresentare un macigno sulla strada dell'ultradestra che ha preso il potere a Tel Aviv e mettere in dubbio la «relazione speciale» tra i due paesi Il ministro della difesa cerca di nascondere il balzo ... segue
  • di Antonino Amato
    Fonte: Antonino Amato
    Leggo: “L’esigenza di recuperare una parte degli avversari è stata messa in evidenza da Hillary Clinton. Frattini, che ha incontrato velocemente il segretario di stato americano, si è mosso sulla sua scia. Novità che ha reso marginale un colloquio del capo della Farnesina con il viceministro iraniano” (1). Mi chiedo: perché Frattini è andato ... segue

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

  • di Alessandro Barbero
    La battaglia di Legnano ritardò lo Stato nazionale. Le più ricche città della Lombardia erano abituate ad autogovernarsi e non accettavano di sottostare all' autorità del monarca tedescoQuando il re di Germania Federico Barbarossa si affacciò per la prima volta al Brennero, nell' autunno 1154, era un giovane di forse trent' anni, ben diverso dal ... segue
  • di Marco Managò
       Il filosofo tedesco è l’autore di questo saggio (edito da Adelphi), in cui si affronta l’eccessivo ricorso alla storia e al suo perdurare nel presente, fonte di infelicità per il genere umano proprio per la stessa triste natura del ricordo. Egli, pur dimostrandosi in parte insoddisfatto al termine della realizzazione del testo, credo, invece, lasci ai ... segue
  • di Carlo Gambescia
    Il libro della settimana: Reinhart Koselleck, Il vocabolario della modernità. Progresso, crisi, utopia e altre storie di concetti, presentazione. di Lucia Scuccimarra, il Mulino, Bologna 2009, pp. XVIII-160 - www.mulino.it.Complimenti al Mulino, grande macinatore di cultura. Perché? Ma per l' eccellente idea di pubblicare la notevole raccolta di scritti intorno alla ... segue

Stiglitz sull'Herald Tribune, finalmente, dice la verità

"Piccole cose e grandi problemi" (archivio Fini: per abbonati)