Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima Pagina 21 gennaio 2010


Crisi: cose che contano (e altre che no).
di Valerio Lo Monaco

Mentre in Italia siamo indaffarati a discutere di Craxi - sul quale invece basterebbe (e per noi almeno è bastata) una messa a punto rapida - e molti si stanno commuovendo per la tragedia di un popolo che l'Occidente ha iniziato a martoriare già da quando Cristoforo Colombo, dopo aver scoperto l'America, ne prese 2000 unità per rivenderle al mercato degli schiavi in Europa, le notizie più importanti per la vita delle persone sono altrove.

Negli Stati Uniti ad esempio, dove al momento una persona su otto vive di food stamps, ovvero di assegni per il cibo. Una persona su otto significa una persona ogni tre famiglie. Parliamo, per quel paese, di 40 milioni di persone. Allo stesso tempo il credito al consumo, per quanto attiene novembre 2009, ha fatto registrare il decimo mese di calo. leggi tutto

  • Stato quotidiano di Simone Olla (dal n°16) 
  • Il lontano non è mai stato così lontano, rimosso, escluso completamete dalle invasive (e invasate) cronache del quotidiano: la prospettiva temporale di lunga data è ormai logora e inutilizzata forma d'essere: la modernità è minata nel/dal quotidiano; ecco la postmodernità, quotidianizzazione esplosa dell'esistenza. Viviamo uno stato quotidano, una prospettiva che dura il levarsi e il calare del sole, un sentimento di presenza a progetto. leggi tutto

Intercettazioni
il gazzettino 28 dicembre 2007
** 

Il vuoto pneumatico delle regionali
di Alessio Mannino

Silenzio: parla il Colle
di Federico Zamboni

Shock Economy "qualche riflessione non ortodossa su cosa accade (anche) ad Haiti in occasioni del genere" - Ascolta la recensione


Rassegna Stampa di ieri
a cura di Arianna Editrice






 

Non aiutateci più, per favore

Secondo i quotidiani del 21/01/2010