Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima Pagina 03 febbraio 2010


Milleproroghe. Io do una cosa a te...

di Federico Zamboni

Il nome fa ridere, le implicazioni mica tanto. Il nome risale ai primi anni Novanta, ma ormai è diventato così consueto che nessuno ci fa più caso. Persino il sito ufficiale del governo lo cita tranquillamente, provvedendo altresì a spiegare di che si tratta: “Il decreto legge viene ribattezzato “Milleproroghe” perché da alcuni anni viene puntualmente emanato con l’obiettivo di rivisitare le scadenze fissate da precedenti norme”. 

Umorismo involontario: quello che “vienepuntualmente emanato” è un decreto che serve a rinviare, magari per l’ennesima volta, una scadenza prefissata, entro la quale – c’è da supporre – si sarebbe dovuto provvedere a risolvere la questione. Il governo o il parlamento sono puntualmente in ritardo e allora (complimenti vivissimi!) lo stesso governo e lo stesso parlamento scodellano, altrettanto puntualmente, la normativa necessaria a dilazionare il tutto. 

leggi tutto



Colonie del terzo millennio
Il Borghese 1 luglio 1999
** 

Stupidario del giorno dopo
di Alessio Mannino

Antiamericano
di Ferdinando Menconi

Rob Hopkins: sulle Transition Towns, per andare oltre questo sistema di sviluppo


Rassegna Stampa di ieri
a cura di Arianna Editrice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Scienza e Coscienza Olistica

Storia e Controstoria

Nessuna differenza tra musulmane in burqa e occidentali in tanga

Colonie del terzo millennio