Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima Pagina 11 marzo 2010

New Economy, vecchie strategie

di Federico Zamboni

Esattamente dieci anni fa, il 10 marzo 2000, il listino del Nasdaq toccò il suo punto più alto, raggiungendo la quota straordinaria, e quasi incredibile, di 5.132 punti. Fu lo zenit di un’ascesa vertiginosa, che aveva portato i titoli tecnologici della cosiddetta “new economy” a moltiplicare a dismisura il proprio valore iniziale. La dinamica era quella classica delle bolle speculative, che più si espandono e più appaiono attraenti. Per un po’ di tempo guadagnano tutti, ed è come un sogno ad occhi aperti. Di colpo la festa finisce, ed è come un incubo dal quale non c’è modo di risvegliarsi. Un anno e mezzo dopo, nell’ottobre 2002, il Nasdaq completò la picchiata precipitando a 1.114 punti. Ieri, infine, la chiusura è stata di 2.341, ampiamente inferiore alla metà di quello che fu il record.  leggi tutto

Adesso c'è anche la bilancia che parla
Domenica del Corriere, 15 giugno 1985

** 

Zaia No-Global? Ma per favore...
di Alessio Mannino

Mine vaganti
di Ferdinando Menconi

Ultimo titolo in biblioteca: 

Mezzi di comunicazione e modernità - John B. Thompson (il Mulino)

 


Rassegna Stampa di ieri
a cura di Arianna Editrice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Quote manette

Adesso c'è anche la bilancia che parla