Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima pagina 23 aprile 2010

Svolta di Gianfranco Fini: solo logica di Bipolarismo (politico e medico)

di Valerio Lo Monaco

Altro che Fare Futuro. Anche perché il futuro, An se lo è giocato da un bel pezzo. Tutto merito di Gianfranco Fini, che senza fare un congresso di partito per decenni, senza di fatto chiedere permesso e consenso a nessuno, ha diluito i resti di Alleanza Nazionale (che di questo si è trattato, di resti: altrimenti una base degna di tale nome glielo avrebbe impedito) sotto la cappella di Berlusconi.

Fini all'epoca del dissolvimento di An fece né più né meno di quello che Berlusconi ha sempre fatto con il suo partito: il capo. Ora, sentire frignare Fini e qualche altro sodale di poltrone e poltroncine, perché An all'interno del Pdl conta come il due di coppe quando regna bastoni, fa sorridere, se non piangere. Così come l'incredulità di chi si sgomenta del fatto che i colonnelli storici si siano ammutinati e si siano venduti, definitivamente, al padrone. La Russa, Gasparri & co., cos'altro avrebbero potuto fare allo stato attuale delle cose? 

leggi tutto

Curcio e moretti, imparate da Trotzky

Il Conformista 17 ottobre 1987

** 

Chi punta su Montezemolo?
di Alessio Mannino

Metz Yeghern: il grande male

di Ferdinando Menconi

Modifiche imminenti, cosa suggerite?


Rassegna Stampa di ieri
a cura di Arianna Editrice

Partigiani di vent’anni

Metz Yeghern: il grande male