Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima Pagina 31 maggio 2010

Evviva il moderato Obama (per chi ci crede)

di Federico Zamboni

Barack Obama continua a fare, anche nel campo della politica estera, ciò che ha fatto dall’inizio del suo mandato. E che, del resto, era e rimane la vera “mission” della sua ascesa alla Casa Bianca, al netto della retorica elettorale che ha acceso le speranze degli sprovveduti e fatto gridare al miracolo, impossibile, di una palingenesi degli Stati Uniti. L’obiettivo, allora come oggi, è duplice: primo, uscire dalla crisi economica senza modificare in profondità il sistema che l’ha prodotta; secondo, spacciare i propri obiettivi internazionali come un interesse condiviso da tutti – tranne gli “Stati canaglia” e le anomalie socialiste alla Chavez – nell’ambito della consueta visione globalizzata dei mercati e della democrazia.

 leggi tutto

Oggi in diretta alle 16, nuova puntata di Noi Nel Mezzo

Ritorna, in diretta alle 16, Noi Nel Mezzo. Cercheremo, oggi, di fare il punto generale della situazione, al solito con argomenti e dati che difficilmente si trovano altrove. Impossibile, inoltre, non parlare della situazione dei mari relativamente alla catastrofe americana della Bp.

Chi volesse intervenire in diretta (...)

Sessismo in auto blu?

di Ferdinando Menconi

La discriminazione sessuale può viaggiare anche in auto blu, ma facendolo, in questa maniera assume aspetti inusuali: la discriminazione stavolta colpisce un uomo. Per la signora Cameron, infatti, il detto vetero-maschilista donna al volante pericolo costante non vale, lei sente più a suo agio se i bambini a scuola li porta una donna.

(leggi tutto)

 

 

Tv, il regime degli show men

Il Fatto 25 maggio 2010

* 

Speculazione su strada (Autostrade Spa)

di Sara Santolini

Dieci anni fa lo Stato italiano ebbe la bella idea di privatizzare le nostre autostrade. 

Oggi le autostrade italiane sono gestite in massima parte da Autostrade per l'Italia Spa (http://www.autostrade.it) che ha in concessione ben 2854,6 km su un totale di 3413,4 km. Tale Spa è una concessionaria di costruzione e gestione di autostrade a pedaggio e dei connessi servizi alla mobilità detenuta dalla holding di partecipazioni Atlantia, di cui il principale azionista è la famiglia Benetton.

Abbiamo così venduto a un privato un monopolio naturale - quello dei pedaggi autostradali - dopo aver costruito col denaro dei contribuenti, per motivi di pubblica utilità, le autostrade italiane. Eppure Autostrade per l'Italia, inizialmente pubblica e fondata dall'Iri (Istituto per la Ricostruzione industriale) nel 1950, quando l'Iri esisteva ancora ed era ancora un ente pubblico, era molto redditizia. Il prezzo dei pedaggi era deciso dallo Stato che ne incassava l'eccedenza dei ricavi nonostante le autostrade fossero state gestite fin da subito da concessionarie pubblico-private.

(leggi tutto) 

 

Nei quotidiani di oggi...: prime pagine, temi

 

Rassegna Stampa di ieri a cura di Arianna Editrice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Ettore Bernabei, la Rai e la finanza internazionale: il complottismo è il suo

Secondo i quotidiani del 31/05/2010