Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima Pagina 14 giugno 2010

Pomigliano, la Waterloo dei lavoratori

di Federico Zamboni

I pezzi del puzzle cominciano ad andare a posto. Il disegno inizia a essere visibile anche agli occhi di chi finora non era in grado di scorgerne le linee e di afferrarne il significato. La parola d’ordine, in nome della semplificazione normativa e di una maggiore competitività sui mercati internazionali, è spazzare via gli intralci della contrattazione collettiva e lasciare che in ogni impresa si decida autonomamente. Beninteso: a decidere autonomamente è solo la proprietà. Per le maestranze la decisione “autonoma” si riduce a scegliere se chinare la testa e dire di sì, su tutta la linea, o se dire di no e levarsi dalle palle. Una versione aggiornata, e più che mai subdola, dell’antico laissez-faire. O, se si preferisce, della deregulation degli anni Ottanta.   leggi tutto

Mondiali, Mandela e culto della personalità

 di Ferdinando Menconi

Cerimonia d’inizio dei campionati dal mondo di calcio: solo un innocente spettacolo per un grande business che così innocente non è, abile com’è a distogliere dai veri problemi la gente e ad aprirsi mercati multimiliardari in nazioni che avrebbero ben altre priorità. Quasi come il panem et circenses degli antichi romani. Quasi: perché se ilcircenses è ben evidente, manca il panem.

Ci sarebbe poco da dire, una cerimonia come tante, magari un po’ più gioiosa e meno formale del solito, giusto un filo troppo africanocentrica e dimentica del resto del mondo che, nella simbologia delle coreografie è visto quasi come una succursale di un’Africa rappresentata come madre dell’umanità. Nulla di grave salvo l’incombente presenza - nonostante la sua assenza dallo stadio - di Mandela. Assenza che, però, lo rende ancora più “Grande Fratello”.

 (leggi tutto)

 

Oggi alle 16, nuova puntata di Noi nel Mezzo (14/06/10)

Nella trasmissione di oggi, in diretta audio su Raz e in audio-video, per abbonati, a questo indirizzo, il tema principale sarà "quanto conta davvero ciò di cui veniamo a conoscenza"?.

Nel mondo dell'informazione istantanea su ogni supporto e della libertà del web, siamo nelle condizioni visibili a tutti... dunque? Quale il bilancio provvisorio?

Per intervenire in diretta, mandate una email da questo indirizzo, specificando il vostro numero di telefono al quale essere richiamati dalla trasmissione.

A dopo.

 

L'uomo moderno è meno libero di un contadino preindustriale

il Fatto 10 giugno 2010

Noi moderni, intesi come massa, siamo molto meno liberi dal punto di vista economico degli uomini dell'epoca preindustriale. Questo è l'effetto-paradosso dell'aver scelto un modello di sviluppo basato sulla "libera intrapresa" e la concorrenza. Nel Medioevo e nel Rinascimento europei la stragrande maggioranza della popolazione, il 90%, era formata da contadini e artigiani (il restante 10% erano nobili, feneant a vario titolo come i preti, un ridotto manipolo di mercanti che rischiavano in proprio e un 1% di mendichi, ma era mendico solo chi voleva esserlo, un po' come i clochard per scelta dei nostri giorni). Contadino o artigiano che fosse l'uomo preindustriale viveva del suo e sul suo.   (leggi tutto)

* 

Legge Bavaglio: il danno è per le indagini

di Alessio Mannino

Sull’aspetto di censura alla stampa della legge-bavaglio abbiamo già chiarito la nostra posizione: norma liberticida e perciò inaccettabile, ma nel contesto di un’informazione che è dura definire libera e soprattutto vera, cioè tesa alla conoscenza profonda dei nostri guai.  Oggi invece, senza riepilogare il contenuto tecnico che tra l’altro è nella sua fase finale di riscrittura su richiesta del moderator servente Gianfranco Fini, vorremmo porre una semplice questione sul risvolto puramente giudiziario. . (leggi tutto) 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nei quotidiani di oggi...: prime pagine, temi

 

 

 

Rassegna Stampa di ieri a cura di Arianna Editrice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

In arrivo i benefici, imprecisati, dello Scudo fiscale

Mondiali, Mandela e culto della personalità