Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima pagina 22 giugno 2010

Delocalizziamo Marchionne e la Fiat, per sempre

di Federico Zamboni

L’ultima di Marchionne, stando alle indiscrezioni pubblicate ieri da Repubblica e riprese da molti altri media, si chiama “piano C”. La prima ipotesi, il “piano A”, era trasferire la produzione della Panda a Pomigliano imponendo le drastiche condizioni su cui oggi si vota nel referendum interno; la seconda, il “piano B”, era proseguire con l’attuale assetto, continuando ad assemblare le vetture in Polonia. La terza sarebbe, appunto, il “piano C”: la Fiat chiude Pomigliano e vende gli impianti a una società nuova di zecca, sempre di proprietà Fiat, che azzera tutti i rapporti di lavoro esistenti e assume chi le pare, alle condizioni che vuole lei. Della serie: le leggi esistono per chi è così scemo da rispettarle, i contratti si stracciano quando non fanno più comodo, e i lavoratori non contano niente. L’economia globale in tutto il suo splendore. Le grandi industrie fanno quello che vogliono e, speculando sul crollo dell’occupazione a seguito della crisi, spazzano via i vincoli del precedente sistema delle relazioni sindacali e delle norme a protezione dei lavoratori. (leggi tutto)

Costituzione? Cambiarla si può. Il punto è come. E perché

di Alessio Mannino

Cambiare la Carta costituzionale non dev’essere un tabù. Anche nella sua prima parte. Non è una tavola divina, ma il prodotto di un determinato momento storico, traumatico come può essere solo un dopoguerra irto di divisioni ideologiche qual è stato il triennio 1945-48. Un’opposizione per principio è sciocca e va contro una verità naturale: la storia di uno Stato cambia coi cambiamenti della società. Ci vorrebbe un altro evento terremotante, di grande presa collettiva, per infondere la necessaria legittimità ad una decisione così radicale come modificare il fondamento giuridico della Repubblica. Invece, ci tocca parlarne per il fatto che il ducetto Berlusconi e un Tremonti riscopertosi liberista si sono messi in testa di piallare l’articolo 41 della Costituzione, che sancisce la libertà d’impresa privata accompagnandola alle finalità sociali, tipico compromesso “cattocomunista” dei padri costituenti.   leggi tutto 

 


Noi Nel Mezzo di ieri: riunione di redazione aperta

Abbiamo parlato del futuro de La Voce del Ribelle e delle attività a esso collegate. 

Della prossima stagione, degli abbonamenti, degli stage e del Club dei Mille. Insomma di noi. E della informazione, della conoscenza, e del "media" che vorremmo. Qui il podcast audio.  (leggi tutto)

 

Ma quali gendarmi, sono pistoleri

 

L'Europeo 38 - 20 settembre 1993

Gli americani non riescono a concepire qualcuno diverso da loro. Perciò lo ammazzano.

L'incapacità degli americani a fare i "gendarmi del mondo" deriva dal fatto che si sentono i padroni del mondo. Questo senso di superiorità accentua quella loro notoria rozzezza, un misto di ingenuità e di arroganza, che è ciò che gli impedisce anche solo di pensare che possano esistere culture, degne di rispetto, diverse dalla loro.  (leggi tutto)

 

* 

Freddie e Fannie (ancora) in crisi. Ma noi siamo immuni, vero?


di Valerio Lo Monaco

Le stiamo perdendo! Le stiamo perdendo!

No, non si tratta di Medici in Prima Linea o robe del genere, ma di Fannie Mae e Freddie Mac, le due agenzie assurte alla cronaca diversi mesi addietro perché coinvolte direttamente nella crisi relativa (in prima battuta) ai mutui subprime. Crisi poi degradata in Europa, come volevasi dimostrare, mentre ci spiegavano imperterriti, tutti gli analisti parrucconi dei vari talk show e giornali italiani, che non sarebbe accaduto.

Queste due agenzie adesso stanno per essere tolte dal listino, con effetto il 28 giugno e l'8 luglio prossimi, in ottemperanza alla richiesta della FHFA (Federal Housing Finance Agency), la quale ha imposto che tutte le azioni ordinarie e privilegiate a queste agenzie collegate, devono essere spostate nel mercato over-the-counter: si tratta di mercati che non hanno i requisiti riconosciuti ai mercati regolamentati. 

(leggi tutto) 

 

 

 

 

 

 

Nei quotidiani di oggi...: prime pagine, temi

 

 

 

Rassegna Stampa di ieri a cura di Arianna Editrice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

Umano, troppo umano

Delocalizziamo Marchionne e la Fiat, per sempre