Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima pagina 28 luglio 2010

Afghanistan e censure. E ipocrisie

di Alessio Mannino

Nonostante la censura eretta a sistema, la verità prima o poi viene a galla. E quella che in questi mesi sta emergendo dall’inferno afghano rende in modo impressionante lo stato di sconfitta e impotenza in cui versa la Nato occupante. Il primo segnale, dirompente, è avvenuto il 22 maggio scorso, quando l’allora presidente della repubblica tedesca, Horst Köhler, commise l’imperdonabile gaffe di dichiarare pubblicamente il suo vero pensiero sulla partecipazione della Germania all’occupazione: «Un Paese delle nostre dimensioni, concentrato sull'export e quindi sulla dipendenza dal commercio estero, deve rendersi conto che gli sviluppi militari sono necessari in un'emergenza per proteggere i nostri interessi, ad esempio per quanto riguarda le rotte commerciali o per impedire instabilità regionali che potrebbero influire negativamente sul nostro commercio, sull'occupazione e sui redditi».    leggi tutto 

Italia, noi non ci arrendiamo

 

di Valerio Lo Monaco

Si confermano fiducia e attestati di stima tra loro, si dichiarano tutti estranei ai fatti, si avvalgono della facoltà di non rispondere e soprattutto fanno di tutto, da anni, per non farsi processare. Mentre la Magistratura di mezza Italia gli dà la caccia presentando costantemente montagne di carte, di conti correnti, di spostamenti di denaro, di intercettazioni e percorsi che definire cristallini, per capire il tutto, è poco, i quali attesterebbero, se solo si potesse arrivare a fare un processo e a una sentenza, una incontrovertibile verità: è la classe politica più corrotta, immorale e desolante che la storia d'Italia abbia mai avuto. (leggi tutto)

 

Ognuno risponda delle sue lacrime  

L'Europeo 13 - 27 marzo 1992

No, non piangeremo la morte di Salvo Lima. Nessuno, per la verità, negli uffici, nelle fabbriche, nei bar, nelle strade d'Italia, piange o rimpiange Salvo Lima. Nessuno pensa che meriti il cordoglio che ebbe, per esempio, il giovane e coraggioso giudice Liviatino assassinato dai sicari della mafia. Eppure le loro morti per certi versi si somigliano. Anche Lima, come Liviatino, ha cercato di sfuggire ai suoi killer, anche Lima, come Liviatino, ha avuto il tempo di sentire il fiato degli assassini sul collo, anche Lima, come Liviatino, deve aver provato il terrore indicibile dell'animale braccato, anche Lima, come Liviatino, è stato finito nel più crudele dei modi, con quella spietatezza mista a disprezzo che sembra essere la cifra dei cosiddetti mafiosi. Ma la morte di Lima, a differenza di quella di Liviatino, non spreme lacrime. (leggi tutto)

* 

Archivi RAI (quelli utili) sul Web

di Ferdinando Menconi

Oltre alla RAI dell’immondizie da sabato sera o da lancio del telegiornale, per tacere del telegiornale stesso, esiste una RAI sotterranea che lavora in linea con quello che dovrebbe essere il suo compito istituzionale e impiega in maniera corretta i soldi dell’estorto canone.

La RAI sbarca sul web, ma non con i soliti siti promozionali che fanno da cornice alla programmazione televisiva corrente, bensì su due siti dove mette a disposizione parte del suo sterminato, preziosissimo archivio. Da un punto di vista storico questo è, in Italia, secondo solo a quello dell’Istituto Luce, ma per quella che è la cronaca della vorticosa trasformazione della società italiana degli ultimi 50 anni, di cui fu anche artefice, è la fonte più importante ed autorevole.

La documentazione audiovisiva della RAI da adesso non sarà più disponibile, in maniera passiva, solo su RAI Storia, forse il fiore all’occhiello dei nuovi canali presenti sulla piattaforma truffa digitale, ma anche su un paio di siti internet recentemente sviluppati, dove la fruizione degli archivi, ovviamente, è in modalità interattiva rendendo così un importante servizio alla ricerca e alla condivisione della cultura.

 (leggi tutto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nei quotidiani di oggi:.. prime pagine, temi

 

Rassegna Stampa di ieri a cura di Arianna Editrice

Politica e Informazione

Ecologia e Localismo

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Storia e Controstoria

L’asse Washington – Londra, come sempre

Italia, noi non ci arrendiamo