Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Prima pagina 01 settembre 2010

Dell'Utri contestato. Per ottimi motivi

di Alessio Mannino

Tutti hanno diritto di parola, in una democrazia liberale degna di questo nome. Il principio è talmente banale che è l’unico che sia venuto in mente alla finta verginella Pigi Battista sul Corriere di ieri per stigmatizzare i giovani che lunedì hanno contestato il mafioso Marcello Dell’Utri a Como (“Assedio a Dell’Utri, zittito a Como”). Il  senatore condannato in appello a sette anni per concorso esterno in associazione mafiosa era infatti l’ospite d’onore di un convegno in cui lui, che ostenta la bibliofilia quasi come un aulico lavacro della propria fedina penale unta e bisunta, avrebbe dovuto salire in cattedra a illustrare i famosi “diari segreti di Mussolini”, una mezza bufala vecchia di decenni.  (leggi tutto)

Marchionne, il Lancillotto           della nobile e generosa Fiat

di Federico Zamboni

Andrebbe letto con attenzione e da cima a fondo, l’ampio intervento di Sergio Marchionne al Meeting di Rimini. Andrebbe quasi commentato frase per frase, e parola per parola. E dopo averlo letto e analizzato andrebbe tenuto sotto mano, come qualcosa che è a suo modo esemplare e che, perciò, non deve essere dimenticato con la solita rapidità con cui si accantonano le notizie del giorno prima per fare posto a quelle “nuove” scodellate a getto continuo dai media. 

(leggi tutto)

 

Quando Feltri picchiava su Berlusconi

il Fatto 26 agosto 2010

A scartabellare vecchi giornali viene il magone, soprattutto se vi si è lavorato, ma si trovano a volte delle cose divertenti oltre che istruttive. Leggete qui: «Diconsi quattordici anni. Durante i quali la Rai ha mantenuto gli antichi privilegi (canone, diretta, deficit ripianato dallo Stato) e la Fininvest ne ha scippati vari per sé, complici i partiti, la Dc, il Pri, il Psdi, il Pli e il Pci, con la loro stolida inerzia, e il Psi con il suo attivismo furfantesco, cui si deve tra l'altro la perla denominata "decreto Berlusconi" cioè la scappatoia che consente all'intestatario di fare provvisoriamente i propri comodi in attesa che possa farseli definitivamente.  (...)

(leggi tutto)

* 

Salvare Sakineh. Per condannare Ahmadinejad

di Pamela Chiodi

Non solo in Iran. La pena di morte per lapidazione è prevista e applicata anche in Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Nigeria, Pakistan, Sudan, Yemen, Indonesia, Afghanistan, Somalia. Ogni tanto i media e l’opinione pubblica si concentrano su casi “particolari”. Il 15 agosto scorso in Afghanistan, una coppia è stata uccisa a colpi di pietre, ma nessuno si è mobilitato in loro difesa. Stessa cosa accade il giorno dopo in Iran: una ragazza incinta rischia la lapidazione, ma nessuna petizione fa il giro del mondo per lei. Ha più fortuna Sakineh Mohammadi Ashtiani, la donna iraniana che rischia la lapidazione per adulterio e concorso nell’omicidio del marito. 

 (leggi tutto

 

 

 

Come farà la destra Mulino Bianco senza Balotelli?

 

di Ferdinando Menconi

Il campionato è ricominciato e per fortuna senza Balotelli che vedremo, pare, solo in nazionale. Con tutta probabilità, quindi, ci risparmieremo gli indignati articoli scodellati dai vari organi di stampa della Destra Mulino Bianco sul razzismo degli italiani ogni volta che lui era oggetto dell’ira delle curve, rifiutandosi questi fini intellettuali di considerare, anche per solo un attimo, che per lo più gli insulti e i fischi erano dovuti al fatto che il giocatore non brillava certo per simpatia, tanto per usare un eufemismo e non rischiare querele.

(leggi tutto)

 

 

Nei quotidiani di oggi:.. prime pagine, temi

 

Rassegna Stampa di ieri a cura di Arianna Editrice

Ecologia e Localismo

Economia e Decrescita

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

Cultura, Filosofia e Spiritualità

Scienza e Coscienza Olistica

Storia e Controstoria

Poche illusioni: ora l'Iraq va verso una guerra civile

Dell’Utri contestato. Per ottimi motivi