Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Rassegna stampa di ieri (21/09/2011)

Indice

Politica e Informazione

  • Beppe Grillo: luci e ombre
    di Alessio Mannino
    Fonte: http://alessiomannino
    La mia posizione nei riguardi di Beppe Grillo e del “grillismo” è questa: è un movimento d’opinione basato sul solo mezzo alternativo alla manipolazione televisiva e giornalistica di massa, cioè Internet, con un guru carismatico (checché ne dica lui), ossia un comico sceso in politica e che pone temi veri, che condivido in gran parte. Altro ... segue 
  • Come leggo i giornali
    di Uriel Fanelli
    Fonte: keinpfusch.net
            Quando ero giovane, un signore anziano mi disse che lui i giornali li leggeva, ma poi faceva una media. Quello che faceva era prendere l'Unita' (giornale che forzava tutto verso il PCI) e l' Avvenire (giornale che forzava tutto verso la DC), e poi "faceva una media" per capire quali fossero i fatti. Questo era l'approccio della persona ... segue 
  • Il bambin Maurizio contro babbo Silvio
    di Alessio Mannino
    Fonte: alessiomannino
    Mitico Maurizio. Mi permetto di chiamarlo così, per nome, perché il capogruppo del Pdl, Franzina, dopo anni di interviste e chiacchierate a bordo d’aula penso di conoscerlo abbastanza bene. O meglio: credevo di conoscerlo. Perché stamattina apro il Giornale di Vicenza e leggo della sua improvvisa «delusione» per Berlusconi, per l’uomo che ... segue 

Ecologia e Localismo

  • La Terra
    di Giorgio Nebbia
    Fonte: lagazzettadelmezzogiorno
    Nel capitolo 25 del libro biblico del Levitico Dio dice chiaramente al suo popolo che la terra è sua e che chi ha accumulato ricchezze, coltivando la terra, ogni 50 anni deve ridividerle fra tutto il popolo. Non devono aver dato molto retta a Dio i suoi seguaci, perché, col passare del tempo qualcuno, un re, si è dichiarato padrone di tutte le terre e ha messo a coltivarle, ... segue 
  • Crescita, idolo del nostro tempo
    di Sandro Calvani
    Fonte: FamigliaCristiana.it
    La decrescita non piace a molti economisti, perché mette in discussione uno degli indicatori moderni del successo: il segno più. Tutto quello che ha un segno meno è meglio lasciarlo perdere. Ci minacciano ricordando che ogni forme di vita che sta bene cresce; quando non cresce più, muore. Ma le più importanti lezioni della natura sono invece a favore della ... segue 
  • I fondamentalisti dell’economia
    di Zygmunt Bauman
    Fonte: La Repubblica [scheda fonte]
    All´epoca dell´Illuminismo, di Bacone, Cartesio o Hegel, in nessun luogo della terra il livello di vita era più che doppio rispetto a quello delle aree più povere. Oggi il paese più ricco, il Qatar, vanta un reddito pro capite 428 volte maggiore di quello del paese più povero, lo Zimbabwe. E si tratta, non dimentichiamolo, di paragoni tra valori medi, che ... segue 
  • I limiti del paesaggio
    di Luisa Bonesio
    Fonte: geofilosofia
        1. Il paesaggio è un’immagine?La persistenza del paradigma estetico "visibilistico" è stata riscontrabile per lungo tempo nelle disposizioni legislative in materia di protezione del paesaggio, e la si può riconoscere, coerentemente, nelle teorie che identificano il paesaggio con l’identità estetica di ... segue 
  • Il “furto” delle risorse naturali e minerarie che danneggia popoli autoctoni ed ambiente
    di Umberto Mazzantini
    Fonte: greenreport [scheda fonte]
        Intervenendo all'Human Rights Council dell'Onu in corso a Ginevra, il relatore speciale per i diritti dei popoli indigeni, James Anaya, ha detto che «L' estrazione di risorse naturali o altri grandi progetti di sviluppo in prossimità dei territori dei popoli indigeni sono una delle più significative fonti di abuso dei loro ... segue 

Economia e Decrescita

  • Dov'è il nostro oro?
    di Tyler Durden
    Fonte: Come Don Chisciotte [scheda fonte]
    GLI OLANDESI CHIEDONO ALLA LORO BANCA CENTRALE: “DOV’È IL NOSTRO ORO ?" Voi pensate che Ron Paul sia l’unica persona che faccia domande sull’oro effettivo che dovrebbe sostenere la moneta in circolazione. Pensate ancora: il giro del "chiedete al vostro banchiere centrale dove è l’oro" è già diventato globale ... segue 
  • Perché i BRICS non "salveranno" l'Europa
    di Pepe Escobar
    Fonte: Come Don Chisciotte [scheda fonte]
            Questo giovedì a Washington i ministri delle Finanze e i governatori delle banche centrale del gruppo delle potenze emergenti BRICS - Brasile, Russia, India, Cina e Sud Africa – si riuniranno e, con le parole del Ministro delle Finanze brasiliano Guido Mantega, "parleranno di cosa fare per aiutare l’Unione Europea a uscire da ... segue 
  • Autunno caldo, siamo sotto attacco: difendiamoci
    di Giulietto Chiesa
    Fonte: libreidee [scheda fonte]
    Questo agosto ci ha riservato una serie di sorprese – relative, ma sorprese – la più importante delle quali è la conquista di Tripoli e il crollo della Libia. Noi occidentali, quasi tutti insieme, abbiamo realizzato una delle più invereconde operazioni militari, politiche e psicologiche mai tentate, paragonabile soltanto ... segue 
  • L’Islanda si libera del Fondo monetario internazionale
    di Elena Colombari
    Fonte: Rinascita [scheda fonte]
    L'Islanda è fuori dal Fondo monetario internazionale. La Nazione-isola del Nord Europa si sta riprendendo dalla crisi economica indotta dal monetarismo usuraio internazionale e lo sta facendo in modo del tutto opposto a quello che viene generalmente propagandato come inevitabile. Niente ... segue 
  • La fusione esplosiva della finanza globale
    di Global Europe Anticipation Bulletin
    Fonte: megachip [scheda fonte]
    Gli analisti economici del Global Europe Anticipation Bulletin (GEAB) ci hanno abituato, un bollettino dopo l'altro, a punti di vista originali sulla Grande Crisi. Non fa eccezione il recente Bollettino n. 57, intitolato "Crisi sistemica globale - Quarto trimestre 2011: fusione esplosiva delle attività finanziarie globali", tradotto da informazionescorretta.blogspot.com. Al ... segue 

Internazionale, Conflitti e Autodeterminazione

  • L’Ucraina sospesa tra Est e Ovest
    di Paolo Sorbello
    Fonte: eurasia [scheda fonte]
    IntroduzioneLe cronache delle relazioni russo-ucraine dello scorso decennio si soffermano con regolarità sulle questioni energetiche. Attraverso l’Ucraina passano i più importanti condotti che trasportano gli idrocarburi russi (e centroasiatici) in Europa. Fino all’apertura del Nord Stream dello scorso 6 Settembre, la via ucraina di creazione sovietica rappresentava ... segue 
  • Israele e Grecia sfidano Ankara
    di Eugenio Roscini Vitali
    Fonte: Altrenotizie [scheda fonte]
    Il primo prodotto del piano di cooperazione militare sottoscritto il 4 settembre scorso dai ministri della Difesa di Grecia ed Israele è l’approvazione da parte del Parlamento greco dell’acquisto di 400 kit di conversione SPICE (Smart Precise Impact and Cost Effective) 1000 e 2000, con equipaggiamenti per la trasformazione delle bombe a ... segue 
  • Frattini e i delfini della baia di Tokyo
    di Giancarlo Chetoni
    Fonte: Bye Bye Uncle Sam [scheda fonte]
    L’aggressione militare alla Libia e il cinismo della “politica” italiana Il Pentagono nel Quadriennial Defence Review Report del Dicembre del 2001 adottò un termine per definire uno scenario in cui un’entità (organizzazione nemica) pianifica e porta a realizzazione nel tempo una serie di azioni militari non ortodosse contro una ... segue 
  • Alle Nazioni Unite, il funerale della soluzione dei due stati
    di Ilan Pappe
    Fonte: znetitaly.org
    Saremo tutti invitati al funerale della soluzione dei due stati se e quando l’Assemblea generale dell’ONU annuncerà di aver accettato la Palestina come stato membro. L’appoggio della vasta maggioranza dei membri dell’organizzazione completerebbe un ciclo che è iniziato nel 1967 e che garantiva alla imprudente soluzione dei due stati il ... segue 
  • L'incendio è fuori controllo
    di Manlio Dinucci
    Fonte: Il Manifesto [scheda fonte]
    A Washington avevano pensato di poter domare le fiamme della ribellione popolare propagatesi nei paesi arabi loro alleati, e di dar fuoco ad altri che non controllano (ci sono riusciti in Libia), così da costruire sulle ceneri il «Grande Medio Oriente» che hanno sempre sognato, quello sotto la bandiera a stelle e strisce, ... segue 
  • Turchia, tra bombe e politica
    di Christian Elia
    Fonte: Peace Reporter [scheda fonte]
      L'attentato di Ankara si presta a mille congetture, di sicuro c'è tensione per il giacimento di CiproPoteva essere una strage. La bomba esplosa oggi, 20 settembre 2011, ad Ankara ha causato la morte di tre persone e il ferimento di altre quindici. Secondo fonti di polizia locale, non confermate, c'erano altre bombe nella zona della municipalità di ... segue 
  • Lo stato di Palestina non nascerà per colpa di Obama
    di Robert Fisk
    Fonte: il fatto quotidiano [scheda fonte]
    Beirut. Questa settimana non nascerà lo stato della Palestina, ma i palestinesi avranno dimostrato – sempre che ottengano in seno all’Assemblea dell’Onu la maggioranza dei voti – che meritano un loro Stato. Insomma, d’ora innanzi israeliani e americani non potranno più schioccare le dita e aspettarsi che gli arabi scattino sull’attenti. Gli ... segue 
  • Addavenì Baffone spaziale!
    di Gianni Petrosillo
    Fonte: Conflitti e strategie [scheda fonte]
    Giuseppe Stalin, in tutta la sua vita, ha avuto almeno un grande merito che nessuno potrà mai disconoscergli. È stato il primo, l’originale, l’inimitabile, l’impareggiabile, l’insuperabile e, soprattutto, il più conseguente picconatore della storia. Niente parole sferzanti come mannaie metaforiche alla Cossiga ma, direttamente, piccozze ... segue 

Cultura, Filosofia e Spiritualità

  • Voler rifare il mondo secondo il proprio modello, ecco il delirio di onnipotenza dell’Idealismo
    di Francesco Lamendola
    Fonte: Arianna Editrice [scheda fonte]
    La pretesa di voler rifare il modo, di voler rifare l’umanità secondo la propria idea è una caratteristica delle filosofie moderne: né il pensiero greco, né quello medievale si sono mai sognati una cosa del genere.Neppure il pensiero del Rinascimento aveva mai accarezzato una simile ambizione, dato che utopie come quella di Tommaso Moro o di Tommaso Campanella ... segue 
  • Un’antiutopia individualista
    di Gianfranco de Turris
    Fonte: Centro Studi La Runa [scheda fonte]
    “Tutto ciò che non è permesso dalla legge è proibito.” Anthem (1938) “Ciò che non è pensato da tutti gli uomini non può essere vero.” Anthem (1938) “Sono, dunque penso.” Atlas Shrugged (1957) 1. Utopia e Antiutopia: un tentativo di sistematizzazione Che cos’è un’utopia? È la descrizione del ... segue 
  • Cavalcare la tigre
    di Marco Iacona
    Fonte: scandalizzareeundiritto
    È già trascorso mezzo secolo dal periodo in cui la casa editrice Scheiwiller di Milano pubblicò per la prima volta Cavalcare la tigre, uno dei libri più importanti di Julius Evola. Forse anche uno dei meno compresi. In passato, qualcuno scrisse che Cavalcare la tigre contribuì ad accendere gli animi durante gli anni caldi (parliamo di terrorismo); ... segue 

Storia e Controstoria

  • Una denuncia
    di Giulietto CHiesa
    Fonte: megachip [scheda fonte]
    Informo i frequentatori del web che ho presentato una denuncia-querela, alla Procura della Repubblica di Roma, nei confronti di Paolo Attivissimo, specificamente per un articolo calunnioso recentemente apparso sul suo sito. Non è l'unico episodio di attività calunniosa del detto Attivissimo nei miei confronti, ma ho ritenuto fosse ... segue 
  • Imelda Marcos: la dittatrice diventa un’icona pop
    di Valerio Zecchini
    Fonte: il giornale [scheda fonte]
    Nelle Filippine per Imelda Marcos è tempo di rivincita: dopo essersi candidata per due volte alla presidenza della Repubblica col solo obiettivo di tornare dall’esilio, l’anno scorso è stata eletta plebiscitariamente al Senato (e anche i figli Bong-Bong e Aimee sono stati eletti al Congresso). Recentemente il portavoce dell’esercito ha annunciato che la salma ... segue 
  • È giusto postulare che la Chiesa cattolica debba essere la «Chiesa dei poveri»?
    di Francesco Lamendola
    Fonte: Arianna Editrice [scheda fonte]
    In una canzone di Luigi Tenco, «Cara maestra», del 1963, il bravissimo cantautore genovese, a un certo punto, cantava:«Mio buon curato, dicevi che la chiesa è la casa dei poveri, della povera gente;però hai rivestito la tua chiesadi tende d'oro e marmi colorati; ora come può adesso un povero che entrasentirsi come fosse a casa sua?...».Pur ... segue 
  • In Vietnam la vita valeva 33 dollari
    di Giuseppe Culicchia
    Fonte: La Stampa [scheda fonte]
        Nell’opera autobiografica Mettimi in un sacco e portami a casa lo scrittore americano Timmy O’Brien racconta la sua esperienza di soldato in Vietnam.O’Brien rappresenta uno dei numerosi veterani di guerra statunitensi che hanno faticato a lasciarsi alle spalle la traumatica esperienza della guerra. O’Brien si sofferma soprattutto sulle violenze ... segue 
  • Città e campagna: aveva per caso ragione il Duce?
    di Fabrizio Bottini
    Fonte: mall.lampnet.org
        Spesso leggendo gli articoli che la stampa italiana dedica alla cosiddetta “provincia” e alle sue cronache ci si chiede dove diavolo abiti la maggior parte dei giornalisti, e a che fantasioso immaginario collettivo facciano riferimento È noto che Benito Mussolini non amava affatto le città, quell’impeto di meccanica futurista vitale ... segue

Ventimila euro al mese ai coniugi Tarantini? Mandiamoli a lavorare

Lampedusa: una guerra tra poveri