Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Birmania: siglato il cessate il fuoco con i Karen

Evento di portata storica in Birmania dove il governo ha siglato un cessate il fuoco con i karen dopo 60 anni di guerriglia.

I karen sono una importante minoranza etnica che si oppone in armi al tentativo del regime di imporre una assimilazione forzata, al limite del genocidio. Questo cessate il fuoco è un grande successo per una fiera resistenza dimenticata da tutti, salvo poche Onlus fra cui, però, spicca l’italiana Popoli, anche perché, a differenza di quella palestinese ad esempio, è difficilmente strumentalizzabile per altri fini.

Le aperture, cui il regime birmano è stato, probabilmente, costretto dalla nuova politica statunitense in estremo oriente e Pacifico, hanno portato uno spiraglio di libertà per un popolo che non si è mai arreso all’oppressione. Sicuramente non era questo l’obiettivo primario, ma neppure secondario, della visita della Clinton in Birmania, tuttavia questi sottoprodotti involontari della politica statunitense sono i benvenuti, cosa che difficilmente si può dire di quelli primari.

(fm)

La guerra di religione sunnita/sciita si estende allo Yemen

Respinta la volontà pubblica