Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Siria: le milizie ribelli si coordinano

Il dirigente del CNS (Consiglio Nazionale Siriano), Burhan Ghalioun, e il capo dell’esercito siriano libero, il colonnello Riad Al-Assaad (sì, con due “a” e non una sola come il Presidente) si sono incontrati per riorganizzare la struttura militare dei ribelli e definire una strategia comune, probabilmente per evitare quella mancanza di coordinamento che stava per portare l’insurrezione libica al fallimento.

Non si conosce il luogo dell’incontro, ma non c’è motivo per dubitare che sia avvenuto in Turchia, dove Assaad ha le sue basi, visto che il successo degli insorti nella guerra civile è strettamente legato al coordinamento operativo con le forze armate di Ankara. Il passaggio ad una guerra civile conclamata e l’intervento militare straniero è sempre più vicino, quello che forse li sta ancora ritardando è il tentativo di evitare la situazione incontrollabile che si è verificata il Libia dopo la caduta del Raìs.

(fm)

Cameron in Arabia Saudita

Siria: la Lega Araba teme una guerra civile