Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Iran: frizioni pre-elettorali in campo conservatore

La sorda lotta fra Mahmoud Ahmadinejad e Ali Khamenei sta progressivamente venendo alla luce in vista delle elezioni legislative di marzo 2012, in seguito alle quali, anche se la sua fazione risulterà vincitrice, Ahmadinejad non potrà governare che fino al 2013, quando scadrà il suo secondo mandato.

Il successore designato sarebbe Esfandiar Rahim Mashaïe, il che inquieta fortemente il potente clero iraniano in quanto questi, pur se musulmano conservatore, professa una religiosità più diretta e una fede sciita fortemente marcata dal nazionalismo. Questo fatto potrebbe creare una frattura nel fronte “conservatore” e creare nuove alleanze, fino magari a far uscire l’Iran dall’oscurantismo “pretesco”, pur mantenendolo nel solco della tradizione islamica.

È presto tuttavia per lasciarsi andare a qualsiasi ipotesi, ad esempio un intervento militare straniero rimescolerebbe le carte in tavola, ma anche un’ondata di violenza ben orchestrata potrebbe annientare la volontà popolare, o in ultima analisi la montagna partorire un topolino, ma la situazione merita comunque di essere monitorata con attenzione. 

(fm)


Gli ultimi disastri in Liguria? Colpa di Crozza

E la Chiesa spalleggia Monti, naturalmente