Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Vittorio Grilli, un comico involontario


Scuola Mario Monti, va da sé: e del resto il premier mica se l’è scelto a caso, l’uomo che nel luglio scorso lo ha sostituito, dopo quasi otto mesi di interim, alla guida del ministero dell’Economia.

Vittorio Grilli è una sicurezza, dal punto di vista del governo e di chi questo lo governo lo ha voluto. Non solo è perfettamente allineato sul piano operativo, ma nella smania di magnificare l’operato dell’esecutivo è anche prontissimo a fare le dichiarazioni più inverosimili.

Vedi, pochi giorni fa, quella sulla “manovra non-manovra” da 12 miliardi. E vedi, in apertura della nuova settimana, l’intervista in cui sostiene che coi minuscoli tagli all’Irpef si sta «avviando un percorso di riduzione della pressione fiscale». Nel Quotidiano

DRAGHI COSTRINGERA’ MONTI A CHIEDERE IL “SALVATAGGIO”, CIOE’ A RENDERCI TUTTI SCHIAVI. ECCO COME

I lavoratori Walmart scendono in piazza