Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

CHÁVEZ!

Vittoria netta. E il socialismo bolivariano potrà continuare

Gli ultimi sondaggi sulle Presidenziali del Venezuela prospettavano una sostanziale parità tra i due contendenti, e qualcuno dava addirittura in vantaggio lo sfidante. 

L’Occidente di matrice statunitense gongolava: finalmente sembrava che non soltanto potesse vincere un candidato di opposizione, ma specificamente un liberale come Capriles. Il che avrebbe significato, in un solo colpo, spazzare via un personaggio ingombrante e ribelle come Hugo Chávez e soprattutto la sua rivoluzione popolare. Che si incentra sulla riappropriazione nazionale del petrolio e di ogni altra risorsa produttiva, allo scopo di riconquistare una piena sovranità sia economica che politica. 

Le urne, viceversa, hanno dato un responso completamente diverso da quello atteso, o sognato, da Washington e dai suoi Paesi satelliti. Chávez ha vinto nettamente, con il 54 per cento dei voti contro il 45 di Capriles, e rimarrà in carica per i prossimi cinque anni. 

Un presupposto essenziale, per il futuro del Venezuela.

Intervista a Luigi Iannone. "Il Profumo del Nichilismo"

Cameron vuole uscire dall'Europa