Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Primavera araba: altro che "solo chiacchiere e social network"

Le piazze dell’Egitto sono di nuovo in fermento. Si fronteggiano i “laici” ostili al governo dei Fratelli Musulmani e al presidente Morsi con le sue pretese di governo assoluto, e gli islamici fautori di un sistema che accolga nella legislazione civile la legge religiosa.

Intanto è doveroso rilevare che questi fatti smentiscono quanti hanno visto nelle primavere arabe niente altro che pseudo-rivoluzioni colorate messe in moto dai social network occidentali. Può essere che quelle rivoluzioni, almeno in una loro fase, siano state deviate, strumentalizzate, insabbiate. Tuttavia resta il fatto che vasti moti di popolo, con tutta la forza emotiva che evocano e tutto lo sconvolgimento sociale che provocano, fatto di attese, delusioni, istanze di giustizia, desideri di vendetta, non sono facilmente incanalabili e sono sempre suscettibili di sviluppi imprevisti.

di Luciano Fuschini Per Abbonati

Intervista a Paolo Barnard: "io lotto per un principio, non per gli italiani"

In democrazia Casa Pound può manifestare