Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Grecia, Corte Ue nega ai giornalisti l’accesso ai documenti Bce

 

Nella crisi greca c’è qualcuno che non vuole che notizie e dati alfanumerici vengano diffusi e, quindi, veicolati ai cittadini che stanno pagando il prezzo più caro del quasi default. La Bce ha detto no all’accesso a due documenti connessi alla situazione economica del paese quasi fallito, in quanto ‘la loro divulgazione avrebbe arrecato pregiudizio alla tutela dell’interesse pubblico della politica economica dell’Unione e della Grecia’. Così la pronuncia del Tribunale di primo grado dell’Unione europea sul ricorso presentato da Bloomberg Finance proprio contro la decisione dell’istituto ora guidato da Mario Draghi di negare l’accesso a due file relativi all’impatto su deficit e debito pubblici degli swap negoziati fuori borsa. Oltre che sulla cosiddetta operazione Titlos, una società creata ad hoc dalla Banca nazionale Greca (l’istituto, per intenderci, che nel biennio di crisi ha regalato 70 miliardi di finanziamento pubblico a giornali e tv del paese), e sulla possibile esistenza di operazioni analoghe, che avrebbero come immediata conseguenza riflessi precisi sui livelli di debito e deficit pubblici dell’intera eurozona.

Leggi tutto

Egitto. L'Assemblea costituente contro la piazza

Se non è criminale questo...