Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

IL “GAP NUTRIZIONALE” TRA GLI INGLESI RICCHI E QUELLI POVERI È VASTO – E DRAMMATICO

DI IAN JACK
The Guardian

L’abisso tra i regimi alimentari è oggi più marcato rispetto all’epoca in cui George Orwell scriveva “La strada di Wigan Pier”, nel 1936. Per quanto siano complesse le ragioni, il fatto è comunque scioccante.

La Gran Bretagna sta affrontando una crisi alimentare (1). Un articolo (2) pubblicato questa settimana su The Guardian suggerisce che l’aumento dei prezzi degli alimenti e la caduta dei redditi sta riducendo il nostro consumo di frutta fresca e verdura, mentre sta facendo crescere quello di prodotti trattati: fuori arance e lattuga, dentro noodles, pollo ricoperto, torta e pizza confezionate, con prevedibili conseguenze di malattie e obesità. I più a rischio sono i poveri, sebbene la “food poverty” affligga famiglie che sono ben lontane dalla soglia della povertà in Gran Bretagna.

Leggi tutto

I COSIDDETTI NUOVI POSTi DI LAVORO IN USA: SOLO PER VECCHI

Il giro dell'oca del debito pubblico