Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Ultimatum Israeliano a Teheran

I colloqui sul nucleare iraniano con il gruppo del 5+1 (Stati Uniti, Cina, Russia, Gran Bretagna, Francia e Germania) del prossimo aprile potrebbero essere l’ultima chance per Teheran di evitare il raid israeliano. Questo sarebbe il senso di una nota consegnata al Ministro degli esteri russo Lavrov, almeno secondo il quotidiano russo Kommersant, che cita le rivelazioni di un anonimo “diplomatico di rango”: “Non è più una questione di se, ma di quando. I raid saranno attuati prima della fine dell’anno”, questo ha dichiarato la fonte del giornale.

La situazione sembra dunque sul punto di precipitare, a meno che le ispezioni dell’agenzia ONU sul Nucleare, l’AIEA, non diano esiti favorevoli e che questi siano ritenuti “credibili”, e c’è da dubitarne, dagli USA e da chi ha fatto dell’attacco all’Iran un punto centrale della propria politica.

Le potenze occidentali, per far recedere l’Iran dalla sua politica, sono ancora orientate verso l’inasprimento delle sanzioni, tuttavia nulla sembra in grado di contrastare la volontà israeliana di riproporre il raid dell1981,  voluto da Begin, che distrusse il reattore nucleare iracheno di Osirac. 

Le ripercussioni di un gesto simile, però, avrebbero un’ampiezza tragicamente diversa da quelle di allora.

Gaza: razzi nel Neghev, scuole chiuse

Afghanistan: morti turchi al soldo USA