Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Bosusco è libero. E merita la nostra ammirazione

Notizia confermata, dopo le anticipazioni di ieri: Paolo Bosusco è stato liberato dai ribelli maoisti che lo avevano rapito il 14 marzo, insieme a Claudio Colangelo, e che nelle ultime ore avevano minacciato di ucciderlo, con quello che avevano definito «un gesto estremo».

Che l’aggettivo fosse capzioso, e che rinviasse a una concezione tanto spietata quanto ottusa della lotta armata, lo abbiamo ampiamente spiegato martedì scorso (qui). E quei giudizi rimangono inalterati in termini assoluti, sia pure prendendo atto che la realtà è andata in una direzione diversa e sperando che a indurre i sequestratori a più miti consigli sia stata la consapevolezza del loro approccio sbagliato, piuttosto che un mero calcolo di convenienza o la pressione delle forze dell’ordine.

Quello che ne esce meglio di tutti, comunque, rimane proprio Paolo Bosusco. 

 

di Federico Zamboni

(nel Quotidiano)

Allarme della Bce: su crescita e occupazione

Prosperità, pace e sicurezza. secondo l’FMI