Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Egitto. Sangue sulle presidenziali

Venti persone sono morte a Il Cairo, durante scontri esplosi nel corso di una manifestazione salafita, indetta contro la bocciatura della candidatura del loro rappresentante da parte della commissione elettorale.

A seguito delle violenze sia il candidato islamico moderato, Abdel Moneim Aboul Fotouh, sia il candidato dei fratelli musulmani, Mohamed Morsi, hanno deciso di sospendere la campagna elettorale, come segno di solidarietà alle vittime e di protesta per il clima di repressione instaurato dalle forze armate.

Le elezioni sono previste il 23 e 24 maggio, con possibile ballottaggio a giugno, e l’atmosfera va scaldandosi man mano che la data si avvicina. Il rischio è che qualora la situazione degradasse oltre misura i militari, che non sembrano così intenzionati a cedere il potere dopo aver neutralizzato il capro espiatorio Mubarak, potrebbero rinviarle. Con le immaginabili conseguenze.

(fm)

Ma che meraviglia, le “new entries” del Governo

Madrid e Piazza Affari in forte calo