Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Siria. Nuovo no di Cina e Russia a interventi armati

In occasione dell’incontro fra i presidenti Putin e Hu Jintao, il ministro degli esteri cinesi ha ribadito che Cina e Russia sono «contrarie» a un intervento armato straniero in Siria e ritengono che le violenze «debbano cessare al più presto», senza indicare una specifica fazione, ma condannandole tutte e, quindi, confermando la piena adesione e sostegno al Piano Annan.

Piano che continua ad essere sabotato: il gruppo fondamentalista islamico Fronte della Vittoria (Jabhat al nusra) afferma di aver «giustiziato a Deir az Zor  13 tra agenti delle forze di sicurezza e membri di shabbiha (milizie irregolari fedeli ad Assad)».

Solo la ferma posizione russo cinese, cui sembra essersi aggiunta la Germania, tiene viva la esile speranza del successo del Piano ONU, l’unico in grado di evitare l’ulteriore degenerare di una guerra civile che potrebbe aprire le porte a un’ìnvasione straniera.

(red)

 

Putin: Vorrei più cooperazione con l’UE

Asse russo-tedesco sulla Siria