Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

FORMIGONI, IL SIGNOR «TUTTO QUA?»

Sconcertante replica del governatore della Lombardia alle accuse di corruzione per oltre 8 milioni

Dev’essere scritto nel manuale del Bravo Politico.

O magari, per cautela, è una di quelle raccomandazioni che loro si trasmettono a voce, tra una tartina e un sorsetto di champagne: «Quali che siano le ipotesi di reato, rigettiamole in blocco». E nel rigettarle in blocco, alla stregua di mere assurdità partorite dai complotti delle Procure, ci si dovrà mostrare totalmente al di sopra di così meschini sospetti. Vedi il classico, e ormai automatico, «Sono sereno».

Poi, naturalmente, fissata la linea generale ognuno è libero di aggiungerci del suo, secondo inclinazioni e talento. I più discreti schiveranno i microfoni e le ulteriori domande, chiudendosi in un dignitoso riserbo. I più brillanti, viceversa, trasformeranno la mala parata nell’occasione di uno show personale. Una passerella auto celebrativa degna degli Oscar.

Roberto Formigoni – ci credereste? – appartiene decisamente alla seconda schiera. Nulla lo turba e nulla lo preoccupa. E infatti, quando ieri è arrivata la conferma ufficiale delle indagini a suo carico, ha ostentato la massima sicurezza: «Ho letto le carte. E a una seconda lettura mi sono detto: tutto qua?».

In effetti ha ragione: l’ammontare della corruzione su cui si sta investigando è di appena 8 milioni e mezzo. Nessun dubbio che si potrebbe fare molto, ma molto, ma molto di più.

 

OWS: morto per i media, vivo tra la gente

È uscito il mensile di Luglio 2012 - anno 5 - Numero 46