Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

L’OMBRA DELLA COSTITUENTE

Per ora è un’ipotesi controversa, ma a rafforzarla è il suo scopo: cambiare in fretta la Costituzione

La strategia è la stessa che ha portato Monti a Palazzo Chigi: l’emergenza economica, che in larga misura ha le sue cause fuori dall’Italia, usata come argomento “incontrovertibile” per imporre in fretta e furia una serie di riforme strutturali. In chiave neoliberista, ovviamente.


Finora l’operazione sta riuscendo in pieno, ma c’è un problema di tempi. Il prossimo anno, infatti, si arriva al termine della legislatura e si deve procedere a nuove elezioni. Significa un altro Parlamento. Significa il rischio di perdere il sostanziale unanimismo che circonda il governo “tecnico” e gli permette di spadroneggiare.


Le contromosse allo studio sono due, entrambe di natura eccezionale. La prima è la proroga della legislatura, in modo da lasciare Monti al suo posto. La seconda è insediare una Costituente che nel giro di pochi mesi modifichi profondamente la Carta vigente.


La logica transitoria dell’emergenza che si cristallizza in norme permanenti. E del massimo rango giuridico.

Grecia pronta a battaglia con troika

E adesso, monsieur Hollande?