Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

SERVE LO SCUDO, PROFESSORE?

Fino a ieri Monti lo aveva escluso. Oggi ci ripensa: l’Italia potrebbe chiedere il soccorso antispread

Il presidente del Consiglio vola a Helsinki, a parlare col suo omologo finlandese, e di colpo diventa un po’ più cauto di quanto si fosse mostrato finora.

La versione precedente era che l’Italia non avesse alcun bisogno dello scudo antispread, che guarda caso è stato caldeggiato innanzitutto dallo stesso Monti. Mica siamo la Spagna, noialtri.

Perché stiamo facendo i famosi “compiti a casa”, e li stiamo facendo benissimo. Perché è vero che il nostro debito pubblico è un disastro, ma i nostri “fondamentali” economici sono di gran lunga migliori. E perché, soprattutto, noi siamo noi. Un popolo forse un tantino indisciplinato, in circostanze ordinarie, ma capace di grandi sacrifici e di meravigliosi exploit, nell’ora del bisogno. O del Destino.

Tuttavia, mannaggia, potrebbe capitare che i nostri mirabolanti sforzi non vengano compresi e apprezzati, con la dovuta prontezza, dai Giudici Supremi delle umane cose. Detto con le parole di Monti, «Aiuti potrebbero essere necessari, forse, in relazione alla lentezza con cui i mercati comprendono gli sforzi compiti e i risultati raggiunti».

Appunto: noi siamo diventati bravissimi, sotto l’abile guida del nostro governo e, innanzitutto, del premier che lo dirige, ma chi ci esamina tarda a prenderne atto.

Una storiella già sentita, da parte di chi ha paura di essere bocciato.  

 

I COSIDDETTI FALCHI, LE COSIDDETTE COLOMBE

Che gran chiacchiere, nel centrosinistra