Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Coca Cola: chi la tassa e chi la vieta

Mentre da noi i geni tecnici vogliono tassare le bibite gassate, in Bolivia sono molto più radicali: in quel paese il 21 dicembre, se non sarà la fine del mondo, sarà la fine per la Coca Cola.

Il Presidente Evo Morales, infatti, ha annunciato che la bevanda farà la fine dei McDonalds, che hanno già dovuto chiudere i battenti, per essere sostituita da prodotti autarchici, elaborati a partire anche dalle foglie di coca, che la bibita yankee ha nel marchio, ma che sostiene di non usare, affermazione contestata proprio dal governo di La Paz che la accusa di sfruttamento, al limite del saccheggio, delle piantagioni locali.

Nonostante la grande valenza simbolica, sia Maya che anticapitalista, la fine della Coca Cola il 21 dicembre 2012 non sarà quella del mondo: i Boliviani potranno reagire scegliendo la cultura Inca e le bollicine della Inka Cola. Che sta spopolando in America Latina.

Borse Europa: in calo anche alla chiusura

Bond Italia e Spagna: bene quelli a breve