Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

La correttezza di Russia Today

Scorrendo agenzie ed altri media, che si occupano dei fatti di Bengasi, si incappa inevitabilmente in articoli che trattano del film di Sam Bacile che avrebbe scatenato il caos, ma non è del film in sé che vogliamo parlare.

Anche sul sito di Russia Today sono presenti degli screenshot del trailer dell’opera di Bacile, scarsa più di una performance delle Pussy Riot, così come accade in molti altri siti: quello che fa la differenza è che i russi citano lo You Tube user da cui hanno preso le immagini.

Un fatto di correttezza rara, quasi sconosciuta da noi, dove i media si lamentano delle violazioni di You Tube, e dei suoi user, per poi saccheggiarlo senza citare la fonte. Se da un lato linkare i video è corretto, la piattaforma è pubblica è lo user acquisisce i dovuti contatti e visibilità, diverso è il comportamento, alquanto diffuso, di alcuni media, che scaricano i video per poi ripubblicarli con il loro logo o ne estraggono fotogrammi senza citare la fonte, lamentando poi violazioni di copyright se altri se ne appropriano, caricandoli magari proprio su You Tube.

La televisione russa, controllata dalla governativa Ria Novosti, mostra una correttezza insospettabile per un media che dovrebbe essere la voce del tiranno Putin.

(red)

Qui l'articolo con il video linkato

 

Ocse: Italia all'ultimo posto della crescita economica

Russia: il vice del tiranno difende la protesta (delle Pussy Riot)