Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Atene: situazione in stallo. Senza trasporti né medicine

Anche oggi Atene è paralizzata per un nuovo sciopero dei trasporti. Ma attenzione, c'è una novità di un certo rilievo: i lavoratori di questo settore non scioperano tanto per rivendicare cose proprie, quanto per opporsi al rincaro delle tariffe, previsto dalle nuove norme, e soprattutto per spingere verso una norma che preveda il trasporto gratuito per disoccupati, studenti e pensionati a basso reddito.

È uno dei primi casi ove una categoria sciopera per ottenere dei benefici per altre categorie.

Intanto ad Atene proseguono gli incontri per stabilire in cosa consisteranno, effettivamente, le misure di austerità. Pare che al momento sono solo due i miliardi di misure che separano dall'accordo tra troika e governo. Come dire: sul tavolo le misure sono già pronte per il 90%. Il governo sarebbe riuscito a racimolare 9.5 miliardi contro gli 11.5 richiesti.

Continuano, purtroppo, le problematiche relative al settore della sanità e in modo particolare in merito alla sospensione della distribuzione di farmaci a ospedali e farmacie. Le case farmaceutiche continuano a non concedere medicinali a credito neanche all'Ente nazionale per la Prestazione dei Servizi Sanitari (Eopyy), cioè a chi è assistito negli ospedali, in primo luogo. È, quest'ultimo, probabilmente l'elemento più paradigmatico di una situazione paragonabile a quella del Terzo Mondo.

(red)

Romney: Io lavoro per il 100% degli americani

Pmi dell'Eurozona in discesa