Ottima scelta

Se sei arrivato qui allora sei uno degli ultimi esemplari viventi di Homo Sapiens. Buona lettura.

Il caso Sallusti. La casta dei giornalisti

Il Fatto Quotidiano, 25 settembre 2012

Non sono per niente d'accordo con l'articolo di Marco Travaglio (22/9) in cui l'editorialista del Fatto ritiene ingiusto, e quasi obbrobrioso, che il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti, rischi di scontare un anno e due mesi di carcere in seguito a una condanna che la Corte d'Appello di Milano gli ha inflitto per aver diffamato, su Libero, un giudice tutelare di Torino. Si tratta di una difesa corporativa. Noi giornalisti siamo una corporazione, e, attenti come ogni altra corporazione, a mantenere i nostri privilegi (in oltre sessant'anni di vita repubblicana un solo giornalista, che io ricordi, ha scontato effettivamente il carcere: Giovannino Guareschi che aveva diffamato il Presidente della Repubblica, Luigi Einaudi).

(in Archivio Fini)

LA PROVA DEL GOLPE - E' stata la troika

Cronaca di un disastro annunciato. E ancora non compreso